Il Lussemburgo è destinato a diventare il primo paese al mondo a rendere gratuiti tutti i suoi trasporti pubblici. Il neo-eletto primo ministro, Xavier Bettel, a capo di un governo di coalizione, ha annunciato che verranno eliminati tutti i biglietti da treni, tram e autobus entro la prossima estate. L’obiettivo è quello di ridurre il terribile traffico che affligge il “Gran Ducato”, uno dei luoghi più congestionati al mondo.

Il Lussemburgo è il 6° paese al mondo con il maggior numero di auto pro-capite

Oltre alle esigenze di una popolazione di 110 mila abitanti, il piccolo stato europeo deve pensare ai 400.000 pendolari che ogni giorno si riversano sulle sue strade. Da quest’anno è già attivo il trasporto pubblico gratuito per i minori di 20 anni, e tutti gli studenti delle scuole lussemburghesi sono esentati dal pagamento del biglietto.

I biglietti dei trasporti sono, a dire il vero, già decisamente economici. Un biglietto di due ore costa soltanto 2 euro, e vista la dimensione contenuta del territorio consente di muoversi in tutti gli angoli del paese. Il primo ministro e il suo governo sperano di eliminare, o quantomeno ridurre di molto, l’enorme traffico della città. La misura, popolarissima, ha già raccolto il plauso di tutta la stampa mondiale e degli utenti, che sui social network hanno espresso tutto il proprio favore.

Categorie: Attualità

Matteo Rubboli

Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...