Categoria: Storia dei Nativi Americani

  • Il Coraggio di Toro Seduto: indomito Ribelle alla Violenza dei Coloni Europei

    Quando gli scattano questa foto, Toro Seduto ha circa 52 anni e si trova nella riserva indiana di Standing Rock, nel South Dakota. Il suo sguardo è fiero e impassibile, quasi a rimarcare tutto ciò che è stata la sua vita. È lo sguardo di un orgoglioso capo Sioux che ha dovuto seppellire il tomahawk…

  • Gli Alberi Segnavia: l’Antica segnaletica “Stradale” dei Nativi Americani

    I nativi americani si sa, vivevano in perfetta simbiosi con la natura, seguendo i ritmi delle stagioni e spostandosi attraverso le grandi foreste e praterie alla ricerca di cibo. La grande maggioranza delle tribù era di cacciatori e raccoglitori, mentre l’agricoltura era quasi sconosciuta, così i nativi adottarono un sistema di “segnaletica” per marcare i…

  • Capitano Jack: il nativo americano sconfitto solo grazie a un tradimento dei suoi uomini

    I nativi americani della California non avevano le tradizioni guerriere delle grandi nazioni indiane ad est delle montagne rocciose. Gli spagnoli prima e gli anglosassoni poi, ebbero pertanto vita facile nell’assoggettare e convertire queste pacifiche tribù. In particolare dopo la corsa all’oro del 1848 migliaia di migranti, disperati e avventurieri di ogni risma, provenienti dall’est…

  • Wiyot: il popolo perduto della costa californiana

    “I nostri cestini sono spariti. I nostri sognatori se ne sono andati. E la nostra saggezza è andata. Per questo siamo tristi”. (Cheryl Seidner Bluff) La notte del 26 febbraio 1860 scorre tranquilla nella baia di Humboldt, California settentrionale. La primavera è già nell’aria e un vento fresco soffia dall’oceano scuro in direzione della cittadina…

  • La Ribellione di Serpente Pazzo: nel 1909 l’ultima rivolta dei Nativi Americani

    27 marzo 1909, Oklahoma: si conclude quella che viene definita l’ultima “rivolta indiana”, la “ribellione di Serpente Pazzo”. Il New York Times, il 30 marzo pubblica un trafiletto, dove si può leggere: “Lo scoppio improvviso di una ribellione Indiana in questi ultimi giorni sembra un anacronismo. Avevamo pensato che i giorni delle guerre indiane fossero…

  • 38 Nativi Americani giustiziati nella più grande esecuzione di massa degli Stati Uniti

    26 dicembre 1862, giorno che segue la festa cristiana del Natale. Ma poco importa ai cittadini di Mankato (Minnesota), che si radunano per assistere non a una cerimonia religiosa, ma a quella che sarà ricordata come la più grande esecuzione di massa nella storia degli Stati Uniti: 38 nativi americani della nazione Dakota-Sioux vengono impiccati…

  • Cultura e Tradizioni dei Nativi Americani Prendevano Vita nelle Maschere Cerimoniali

    Anche se può apparire un controsenso, la funzione essenziale di una maschera, almeno nella maggioranza dei casi, non è quella di nascondere l’identità di chi la indossa, ma piuttosto di esprimerne l’interiorità, la sua più intima essenza. Oltre a ciò, le maschere tradizionali aiutano a comprendere la cultura del popolo che le ha create. Questo è…

  • Joe Medicine Crow: il Nativo Americano che si divertì a rubare i cavalli alle SS Naziste

    Era l’ultimo capo-guerriero della sua nazione, i Crow, e l’ultimo capo-guerriero vivente dei nativi americani delle Pianure. Ma Joseph Medicine Crow, morto nel 2016 a 102 anni, era molto, molto di più: memoria storica del suo popolo, “custode dei ricordi” della sua nazione, ma anche sociologo e antropologo, in assoluto il primo membro dei Crow…

  • La Danza degli Spiriti: il Ballo rituale che scatenò il massacro di Wounded Knee

    Nulla faceva presagire che in quella mattina del 29 dicembre 1890, mentre il gelo dell’inverno era insolitamente riscaldato da qualche raggio di sole, si sarebbe consumato il massacro di una tribù mite che si era già arresa al 7° cavalleggeri dell’esercito degli Stati Uniti. Cannoni Hotchkiss, come quelli usati a Wounded Knee  Immagine di Pubblico…

  • La scoperta del Petrolio e i terribili Omicidi del Popolo Osage

    Agli inizi del XX secolo, in un territorio desolato e poco ospitale, la vita dura e stentata di un popolo di nativi americani, gli Osage, sembrò trasformarsi in una favola: la scoperta del petrolio sotto il territorio della loro riserva li fece diventare le persone con maggiore ricchezza pro capite al mondo. Una rappresentanza del…

  • Etzanoa: Scoperta in Kansas la Metropoli perduta dei Nativi Americani

    Nella loro perenne ricerca di straordinarie ricchezze, i conquistadores spagnoli si spostavano in tutta l’America Centrale e del Sud, sperando di trovare città lastricate d’oro e piene di oggetti preziosi. Tuttavia, alcuni esploratori si fecero attrarre anche dalle leggende narrate intorno alle “sette città d’oro”, che dovevano trovarsi oltre il deserto che divide il Messico…

  • Mo-chi: la Battaglia dell’Unica Nativa incarcerata come “Prigioniero di Guerra”

    Era un giorno di freddo pungente quel 29 novembre del 1864, sul fiume Sand Creek, in Colorado. L’alba sorprese i nativi Cheyenne e Arapaho non solo con la luce nebbiosa del mattino, ma anche con il frastuono di cavalli lanciati al galoppo e urla di soldati in cerca di gloria. Gloria conquistata combattendo contro avversari…

  • Cynthia Ann Parker: la Bianca che voleva essere una Comanche

    Ci sono racconti e racconti: storie drammatiche con un lieto fine, e storie drammatiche e basta. Quella di Cynthia Ann Parker è una storia che assomiglia a una triste ballata western, ma in realtà si tratta di un episodio di vita vissuta, accaduta laggiù, nel selvaggio West dei pionieri che conquistavano e dei nativi americani…

  • Il Rituale segreto del Cannibalismo iniziatico della Società Hamatsa dei Nativi Americani

    Tra i popoli Kwakwaka’wakw, nativi americani originari del Pacifico Nord-Occidentale, esisteva quella che potrebbe definirsi una “società segreta” chiamata Hamatsa, dedita al cannibalismo rituale. Secondo l’antropologo Franz Boas, che studiò le tribù Kwakwaka’wakw durante la fine degli anni ’80 dell’800, esistevano quattro società principali: la società della guerra (Winalagalis), la società della magia (Matem), la società…

  • Robert McGee fu “Scalpato” a 13 anni dai Sioux ma sopravvisse Miracolosamente

    Durante la guerra di secessione americana, combattuta fra il 1861 e il 1865, le vittime e i feriti di guerra, di cui qui vediamo alcune fotografie, furono colpiti principalmente da altri statunitensi in battaglia. Durante quegli anni si verificarono anche numerosi casi di persone uccise dai nativi americani, che approfittarono del caos dovuto alla guerra…

  • Le Rarissime (e Geniali) Mappe Tattili degli Inuit della Groenlandia

    Il popolo Inuit, che da sempre vive in condizioni climatiche estreme, è riuscito ad adattarsi ad un ambiente naturale così ostile anche grazie alla capacità di costruire attrezzi ed oggetti utili alla sopravvivenza, con materiali disponibili in natura. La caccia, e soprattutto la pesca, hanno rappresentato per secoli la principale fonte di sostentamento di questo…

  • La Newspaper Rock racconta la Storia dei Nativi Americani con Petroglifi Antichi oltre 2.000 Anni

    La “Newspaper Rock” è un’antichissima pietra che si trova nello Utah, negli Stati Uniti, e conserva una delle più grandi collezioni al mondo di petroglifi. La pietra, che ha un’area di circa 19 metri quadrati, fa parte delle scogliere verticali di arenaria Wingate che racchiudono l’estremità superiore del canyon “Indian Creek”, e comprende petroglifi che mostrano…

  • Bíawacheeitchish: la Donna-Guerriero che fu Capo Indiano nella tribù dei Corvi

    Bíawacheeitchish è una parola Nativa Americana che significa “Capo Donna”, ed è il nome che appartenne ad una donna della tribù dei Corvi che visse fra il 1806 ed il 1858 negli odierni Stati Uniti. Bíawacheeitchish fu la terza per importanza del “Consiglio dei Capi”, e attirò notevole attenzione da parte dei conquistatori bianchi. La donna…

  • Perché la Mappa delle Tribù dei Nativi Americani non si trova sui libri di Storia?

    La storia del continente americano è lunga e articolata, e conobbe un punto di svolta decisivo nel 1492, anno della sua scoperta (o ri-scoperta, dopo i primi contatti con i Vichinghi nel Canada) da parte di Cristoforo Colombo. Durante i secoli successivi, in particolar modo il XVII, il XVIII e il XIX, tutta una serie…