Lo YotaPhone è il primo smartphone che è stato dotato di due schermi da 4,3 pollici, e si può dire decisamente innovativo sia per le funzionalità sia per il concept originale che lo contraddistingue. Il telefono è un normale smartphone da un lato, con Android e uno schermo a colori come siamo ormai abituati a vedere in tantissimi cellulari, ma nella parte posteriore è presente uno schermo ad inchiostro elettronico sempre attivo che ha una serie di peculiarità intrinseche che potrebbero far diventare lo Yotaphone un oggetto del desiderio per molti.

In primis lo schermo e-ink consuma pochissima batteria, quindi permette di fruire del telefono senza la fretta di avere a disposizione un cavo per la ricarica. In secondo luogo è perfettamente visibile al sole, proprio come fosse un normale foglio di carta e in ultimo consente di interagire con il telefono scegliendo la modalità più adatta, sia per il risparmio della batteria sia per le condizioni di luminosità in cui si trova l’utilizzatore.

Il telefono avrà due fotocamere, una principale da 13 megapixel con flash e una frontale da 1 megapixel per le video-conferenze. Il protocollo di connessione è LTE e la capacità della memoria fisica dovrebbe essere di 32 gigabyte. Il prezzo è di 499 euro e la disponibilità, sul sito ufficiale, è immediata.

Yotaphone 21

 

 

Yotaphone 22

 

 

Yotaphone 23

 

Yotaphone 24

Yotaphone 25

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...