Un fiore è un accessorio estetico fra i più comuni da indossare, un vezzo che quasi chiunque si è concesso durante la propria vita. Portare indosso una pianta è però qualcosa di sensibilmente differente, significa dotarsi di un’organismo vivente che ha necessità di cure, che può crescere ma che può anche morire. L’idea alla base di Wearable Planter è semplice ma decisamente efficace, e ha consentito alla fondatrice dell’azienda, Coleen Jordan, di diventare una startupper da decine di migliaia di pezzi l’anno. Il negozio, sviluppato su piattaforma Etsy, è composto di minuscoli vasetti in grado di contenere piante e germogli di diverse forme e colori, adatti sia ad essere portati come gioiello ma anche per abbellire biciclette o altri oggetti.

Piante Indossabili 5

Realizzati con splendide forme geometriche, i vasetti stanno diventando un fenomeno di massa negli Stati Uniti ma non solo, conquistando cuore (e portafogli) di migliaia di persone, con oltre 3.000 pezzi venduti. I piccoli vasi vengono realizzati in pochi minuti con la tecnologia di stampa 3D, e hanno un peso che si può considerare trascurabile in confronto alla dimensione dell’oggetto.

Piante Indossabili 2

Il costo di ogni creazione è variabile da un minimo di circa 28 euro sino ad un massimo di 40, per le forme più complesse.

Piante Indossabili 3Piante Indossabili 4

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...