Quando si pensa alle strade che saranno il terreno di caccia per una Moto Guzzi V7 Stone non si immaginano certamente delle carraie sterrate, ma perché porsi de3l limiti? Il proprietario di questa Moto guzzi V7 Stone da 750 centimetri cubici ha contattato gli esperti della Venier Custom per uscire dagli schemi e creare una ibrida scrambler dalla sua originaria e già bellissima Café Racer. Il nuovo nome della moto è Tractor 02, e le modifiche hanno interessato per lo più parti estetiche della motocicletta. I pneumatici sono ora dei Continental con battistrada a tacchetti, mentre gli scarichi sono direttamente ripresi da una Norton Commando.

Moto Guzzi V7 Scrambler 2

Lo schema di grigi bicolore viene sviluppato soprattutto attraverso il nuovo serbatoio in alluminio e dai coperchi laterali, mentre il cruscotto semplificato, il manubrio da enduro e il piccolo faro LSL nero completano l’opera delle rivisitazioni estetiche all’avantreno. Anche la sella è stata modificata, con un disegno molto più simile alle moto anni ’60 e ’70 che a quelle attuali. Il risultato finale è una moto che conserva poco dell’apparenza dell’originale motocicletta italiana, e che la rende molto più aggressiva e fuoristradistica della originale versione cittadina.

 

Moto Guzzi V7 Scrambler 3

Moto Guzzi V7 Scrambler 4

Moto Guzzi V7 Scrambler 5

Moto Guzzi V7 Scrambler 6

 

 

La V7 Stone originale:Moto Guzzi V7 Scrambler 1

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...