Sappiamo come si presenta oggi Times Square, la piazza simbolo di New York City, ma come sarà nell’anno 3015?

Progetto time squared 3015 1

In una proposta progettuale, concepita da Blake Freitas, Grazia Chen e Alexi Kararavokiris, la piazza potrebbe avere un magnifico grattacielo, che nel concept presentato, rappresenta una catena montuosa, una spiaggia, centri commerciali, lo stadio della squadra di football della città (i Giants), e molto altro.

Progetto time squared 3015 2

Il trio ha chiamato il futuristico grattacielo “Times Squared 3015”, che dovrebbe alzarsi per più di un miglio, fino a 1730 metri. Rispetto all’Empire State Building, che è alto 443 metri, la struttura apparirebbe ciclopica.

Progetto time squared 3015 4

I progettisti volevano realizzare “un’intera città in sé”, ed è esattamente quello che sono riusciti a fare. L’edificio è suddiviso in zone di destinazione, come abitazioni, centri commerciali, e zone destinate alla coltivazione, costituite da moduli personalizzati, strutturati uno sopra l’altro.

Progetto time squared 3015 6

E, al culmine del grattacielo, è racchiuso un piccolo paesaggio urbano, da cui si gode una vista mozzafiato su ciò che è in basso.

Progetto time squared 3015 3

“Questa torre va incontro ai problemi di sovrappopolazione, produzione agricola, generazione di ossigeno, con la ri-proposizione di strutture obsolete” scrivono Freitas, Chen, e Kararavokiris. Inoltre, crea un nuovo tipo di vita quotidiana: “I residenti hanno una spiaggia, o una foresta di sequoie proprio nel proprio cortile di casa. Per andare al centro commerciale o alla partita di football serve solo l’ascensore e non la metropolitana “ spiegano.

Progetto time squared 3015 5

Si tratta di una visione non convenzionale e intrigante per il futuro di Manhattan.

Annalisa Lo Monaco
Annalisa Lo Monaco

Lettrice compulsiva e blogger “per caso”: ho iniziato a scrivere di fatti che da sempre mi appassionano quasi per scommessa, per trasmettere una sana curiosità verso tempi, luoghi, persone e vicende lontane (e non) che possono avere molto da insegnare.