“This Book is a Camera”: il libro che diventa una Fotocamera Analogica

Le fotocamere digitali (ma anche e sopratutto gli smartphone) hanno ormai monopolizzato il mercato della fotografia mondiale, che durante tutto il ‘900 era stato appannaggio delle macchine fotografiche analogiche e della pellicola. Lungi dall’essere nostalgici, in tanti si sono interessati a sviluppare dei sistemi per insegnare alle nuove generazioni, cresciute praticamente all’oscuro di cosa sia un rullino, i principi di base della fotografia analogica. “This Book is a Camera” è un’iniziativa editoriale di Kelli Anderson che svolge una funzione didattica dedicata proprio alla base dei principi della fotografia, e sta riscuotendo un crescente successo fra i media di tutto il mondo.

This-Book-is-a-Camera

Kelli Anderson, designer e autrice del libro, è riuscita a creare un foro stenopeico dalla serie di pieghe, tagli e angoli del libro. Utilizzando il foro come una lente è sufficiente posizionare un foglio di carta fotografica nella fotocamera, inquadrare il soggetto e aprire e chiudere manualmente l’otturatore, fatto ovviamente con la carta. La luce che passa attraverso il foto impressionerà la carta sensibile e la fotografia sarà fatta.

Il libro contiene tutto il necessario per esser definito una vera e propria macchina fotografica analogica:

– Un pezzo di carta ripiegato a 4×5 lavoro “camera
– Un sacchetto per il buio
– 5 fogli di carta fotografica
– Le istruzioni per lo sviluppo

Il libro è stato auto-pubblicato dall’autrice come parte dell’Adobe Creative Residence, ed è in vendita sul sito ufficiale ad un prezzo di 29 dollari.

Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...