La storia di Apple è una grande storia di successo, la storia di imprenditoria start-up più famosa e osannata dai media. Un ragazzo con enorme carisma, Steve Jobs, e un genio dell’informativa, Steve Wozniak, concepirono il primo Apple I, e fu subito la gloria. Ma andò proprio così? Scopritelo in seguito..

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple03

1. Apple fu fondata da tre persone

Sappiamo tutti che Steve Jobs e Steve Wozniak assemblavano i primi computer Apple nel garage della casa dei genitori di Woz a Cupertino, in California. Ma pochi sanno che c’era un terzo ragazzo che lavorava con loro. Ronald Wayne era un amico di Jobs da quando entrambi lavoravano alla Atari, e accettò di contribuire all’avvio di Apple con lui. Non solo aiutò nello sviluppare il computer, ma addirittura scrisse il suo manuale e realizzò il primo logo di Apple. Quando si rese conto che Apple non avrebbe funzionato decise di vendere la sua parte a Steve, per 800 dollari. Oggi quella quota varrebbe qualcosa come 40 miliardi di dollari. Dopo la vendita, Wayne ebbe una carriera poco brillante nell’ambito elettronico e ora vende francobolli e monete in una roulotte del Nevada. È interessante notare che non ha mai posseduto un prodotto Apple fino a quando qualcuno gli ha regalato un iPad nel 2011.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple13

2. Apple cominciò con una calcolatrice e un pulmino Volkswagen

Per ottenere il denaro necessario per avviare Apple, Jobs vendette il suo pulmino Volkswagen e Woz la sua calcolatrice. Questo potrebbe sembrare piuttosto svantaggioso per il vulcanico Steve, ma è che la calcolatrice valeva più del furgone. In quel periodo i computer erano estremamente rari e una calcolatrice scientifica programmabile valeva il suo peso in oro. 

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple14

3. Steve Jobs è stato adottato

Joanne Schieble e il suo fidanzato siriano Abdulfattah Jandali concepirono Jobs durante una relazione fuori dal matrimonio, e i genitori della ragazza costrinsero Schieble a mettere il bambino in adozione. La coppia richiese di affidare il piccolo ad una coppia colta e letterata, ma alla fine finì a Paul e Clara Jobs, due non laureati, che promisero di far laureare Steve, circostanza che mai si verificò.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple12

4. Steve Wozniak è ancora un impiegato Apple

A Woz non piaceva lavorare alla Apple da quando era diventato milionario, e odiava i compiti di gestione dell’azienda. Dopo un incidente aereo nel 1981, si fermò tornando a lavorare regolarmente nel 1987, quando lavorò intensamente ad un telecomando universale, per poi smettere qualunque impiego operativo e diventare solo una sorta di “ambasciatore”. Il suo stipendio è di 120.000 dollari annui, bazzecole rispetto al rendimento delle sue azioni. 

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple01

5. Il primo computer Apple ha una connessione col diavolo

Il prezzo del primo computer Apple era di 666,66, vi ricorda qualcosa? 

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple08

6. Tutti i prodotti Apple vengono consegnati con gli aeroplani

I prodotti Apple non vengono spediti mediante i container come nella stragrande maggioranza delle aziende che producono in Cina, ma vengono trasportati in volo, per ridurre i tempi di consegna e per evitare rischi di perdita di carico. Certo, è più costoso, ma è anche più “fico”.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple10

7. Steve Jobs odiava il nome Macintosh

Quando Jobs si interessò al progetto Macintosh di Jef Raskin, trovò il nome terribile, sopratutto perché associato ad una mela. Steve provò a cambiare il nome, ma non ci fu niente da fare. 

 Think Different 14 cose che non sapevate su Apple09

8. Apple: Speriamo ti piacciano i computer bianchi

Quando Jobs tornò alla Apple nel ’97, era determinato a rendere i computer davvero  belli. Voleva che fossero qualcosa che la gente avrebbe esposto con orgoglio, piuttosto che pensare solo alla loro utilità. Parlò con Joby Ive, il quale era fissato col bianco, e decise che i computer sarebbero dovuti essere tutti bianchi. Jony incluse però degli inserti di colore, che però Steve odiava. Furono rimossi nelle versioni successive degli iMac.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple11

9. Apple crede negli outfit fortunati

Steve Jobs aveva un’uniforme, costituita da un dolcevita St. Croix, jeans Levi’s 501 e scarpe da ginnastica New Balance. Con questo look fu subito riconoscibile, e Jony Ive ha deciso di adottare il medesimo stile di vestiario durante le apparizioni pubbliche.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple07

10. Il primo iPod aveva un Easter Egg: si poteva giocare a Breakout

Quando uscì il primo iPod fu un enorme successo, e uno dei revisori scoprì un divertente easter egg. Nella sua recensione su Geek.com, Nick Triano scrisse: “Andate nel menu, tenete premuto il pulsante centrale per circa tre secondi e accederete ad una versione di Breakout (Pong) da utilizzare mentre si ascolta la musica. C’è da notare che Breakout è stato uno dei giochi cui lavorarono Steve Jobs e Wozniak alla Atari.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple04

11. Apple è fortemente influenzata da Isaac Newton

Isaac Newton (1642-1727) fu un fisico e matematico inglese considerato da molti come una delle persone più intelligenti mai vissute. I fondatori di Apple sicuramente la pensavano così, e il nome Apple deriva dalla storia apocrifa che dice che Newton fu ispirato nelle sue teorie sulla gravità quando una mela cadde da un albero sulla sua testa. Il logo originale della società, realizzato dallo sfortunato Wayne, era caratterizzato da una foto di Newton seduto sotto a un melo con le parole: “Newton: una mente che viaggiò sempre attraverso strani mari del pensiero – da solo” . Apple commercializzò anche un prodotto, nel 1987, dal nome Newton, un antenato dell’iPad.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple02

12. Apple vendette la prima macchina fotografica digitale prima di tutti gli altri

Nel 1994 quando la pellicola era ancora predominante, Apple cominciò a vendere la prima fotocamera digitale a colori su larga scala, la QuickTake 100, un prodotto rivoluzionario con alcuni svantaggi. In primis si potevano scattare solo 8 foto prima di esaurirne la memoria, poi la qualità delle foto era scadente e il prezzo, circa 1200 dollari di oggi, era proibitivo.

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple05

13. Apple guadagna 5.000 $$$ al secondo

Nel 2013 il marchio ha generato 171 miliardi di dollari di fatturato. I calcoli per arrivare al guadagno al secondo li lasciamo alla matematicità del lettore. 

Think Different 14 cose che non sapevate su Apple06 

14. Apple ha più denaro contante del tesoro degli Stati Uniti

A partire dal 2014, Apple ha dichiarato di avere 160 miliardi di dollari in contanti disponibili nel bilancio, mentre il Tesoro degli Stati Uniti ne ha solo 49 miliardi dollari. Cosa ne faccia Apple di tutto quel denaro? La nave spaziale sopra è un bel progetto, una sede da 260.000 metri quadrati, che avrà un costo di circa 5 miliardi di dollari, quisquilie rispetto al loro budget.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...