The Ancient Ram Inn: la Locanda infestata che fu costruita sopra un Cimitero Pagano

Nel villaggio di Wotton-under-Edge, nel Gloucestershire in Inghilterra, c’è un B&B, The Ancient Ram Inn, che sarebbe degno di nota per il suo valore storico, visto che ha circa 900 anni. In realtà, la locanda è nota per un altro, e ben più terrificante motivo: ospita un cospicuo numero di fantasmi, che nessuno è mai riuscito ad allontanare nel corso di molti anni.

Fonte immagine: Haunted Houses

All’apparenza la struttura è accogliente e caratteristica, ma fu costruita, nel 1145, su un antico cimitero pagano, forse teatro di riti satanici. Sono in molti a credere che l’edificio disturbi la quiete degli spiriti che riposano là sotto.

Inizialmente la casa ospitava il clero della locale chiesa di St. Mary, poi, nel corso dei secoli, cambiò diversi proprietari. Agli inizi del 20° secolo la vecchia casa fu trasformata in locanda, attività che continua tuttora, nonostante sia notoriamente infestata da fantasmi, tanto che alcuni ospiti, sconvolti dalla paura, durante la notte sono saltati dalle finestre per fuggire alle terrificanti presenze.

L’insegna del locale. Fotografia di Ray Bird condivisa con licenza Creative Commons via Geograph:

John Humphries, il proprietario, in un’intervista del 2013 a un quotidiano inglese, ammise che “tutta la casa è assolutamente terrificante”. Racconta di essere stato tirato giù dal letto, e trascinato per tutta la stanza, durante la prima notte trascorsa nella casa. Sua moglie e le tre figlie decisero di non rimanere là dentro, accontentandosi piuttosto di dormire in una roulotte in giardino.

Diversi fantasmi che infestano la locanda sono così ben noti, da essere identificati per nome:

  • Rosie, lo spettro di una bambina che sarebbe stata uccisa nella locanda. La piccola, figlia dell’oste, sarebbe stata trovata impiccata nella soffitta.
  • La strega: in un anno sconosciuto del 16° secolo, una donna, accusata di stregoneria, si sarebbe nascosta all’Ancient Ram, dove fu scoperta, e quindi bruciata sul rogo, in loco. Il suo spirito è molto aggressivo, e spesso si scaglia contro gli ospiti, mentre dormono.
  • Incubus, un demone di sesso maschile, che attacca gli ospiti, sempre durante la notte.

Sono circa venti le presenze avvertite nella casa, ma il luogo più infestato è sicuramente la Stanza del Vescovo, in cui sono stati visti nove fantasmi diversi. Chi ha avuto il coraggio di pernottare lì parla di strane nebbie, di urla senza corpo, di una donna che pende dal soffitto e di inquietanti fantasmi di vecchi monaci.

L’avvistamento di una delle presenze più costanti è il fantasma di un pastore, che sta in piedi sulla porta con il suo cane da guardia

Molti visitatori affermano di aver sentito urla di bambini nel corso della notte. Durante alcuni lavori di ristrutturazione, la famiglia Humphries ha scoperto delle piccola ossa e pugnali, sepolti sotto la casa, forse il luogo di sepoltura di un piccolo innocente sacrificato durante un rito pagano.

Per rendere meno greve il peso di una morte tanto violenta, il proprietario ha sparso molti giocattoli nei punti della casa dove si sentivano con maggior frequenza le urla dei bambini. Pare che con questo espediente il pianto si sia un po’ acquietato. Non si placano invece le altre strane manifestazioni. I visitatori raccontano di aver sentito dei passi, qualcuno che bussa alle pareti, il rumore di qualcosa (o qualcuno) che viene trascinato sul tetto, ed occasionalmente, una voce che intima “Fuori!”.

Ci potrebbe essere una spiegazione, non scientifica, sul perché in questa antica casa ci sia una così alta concentrazione di fantasmi: nel mondo del paranormale si parla di linee temporanee (note con il termine inglese ‘ley lines’), strade virtuali su cui viaggia l’energia spirituale della terra, e che avvolgono il pianeta in una rete che collega siti “sacri” come Stonehenge, le piramidi di Giza, Macchu Picchu etc. Secondo gli esperti del paranormale, una di queste linee, partendo da Stonehenge, attraversa l’Ancient Ram Inn. Questo giustificherebbe una così consistente e costante presenza di spiriti.

Si potrebbe pensare che una locanda infestata da spaventose presenze non abbia molti clienti. Sbagliato! Cacciatori di fantasmi e scrittori di storie horror fanno la fila per poter passare una notte all’Ancient Ram Inn, per la modica cifra di 30 euro.


Pubblicato

in

da