Elon Musk non è un imprenditore che si accontenta di stupire il mondo meno di 2 volte l’anno, e Tesla è il mezzo che canalizza la sua forza creativa. Dopo aver presentato la Model 3 ad Aprile, la prima tre volumi elettrica proposta ad un prezzo competitivo rispetto alle sue pari classe con motore endotermico, oggi Tesla comunica che la Model S, la sua vettura di punta, sarà in vendita in un allestimento particolarmente curato e sportivo, P100D, che avvicinerà la berlina a vetture come Ferrari LaFerrari e Porsche 918 Spyder.

tesla-model-s-p100d-3Se la forma infatti non ricorda assolutamente una vettura ultra-sportiva, le prestazioni di accelerazione sono assolutamente impressionanti: da 0 a 100 Km/h in 2,5 secondi, da 45 a 65 miglia orarie (72-104 Km/h) in 1,2 secondi.

Girate la chiave, spingete il pedale e un sibilo di tecnologia vi proietta a 100 Km/h in 2,5 secondi

La Model S P100D diventa quindi la vettura elettrica maggiormente prestazionale mai costruita, anche se la velocità massima è limitata a 250 chilometri orari. L’autonomia della vettura è altrettanto considerevole, viste sopratutto le prestazioni, e ferma il contachilometri a oltre 500 chilometri lineari, una percorrenza che, solo qualche anno fa, era quasi impensabile per un veicolo elettrico. Tali prestazioni sono possibili grazie ad una batteria maggiorata sino a 100 KWh, che aumenta autonomia e prestazioni in modo realmente considerevole rispetto alle Model S di Wattaggio inferiore. Tanta tecnologia, naturalmente, ha un costo, che è di 134.500 dollari, circa 120.000 euro, che consentiranno a (pochi) fortunati di provare un il brivido motoristico più tecnologico che ci sia.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...