Tempescope: il Cubo in Vetro che ricrea le condizioni Meteorologiche esterne

L’ingegnere del software Ken Kawamoto ha inventato il prototipo di un interessante dispositivo, il Tempescope, che permette di vedere una simulazione reale delle previsioni meteorologiche esterne, un congegno collegato al proprio computer che riproduce sole, pioggia, nuvole, nebbia e temporali all’interno delle sue quattro pareti in vetro, mostrando la situazione anche all’interno di uffici o appartamenti senza finestre.

Tempescope 2

La storia del Tempescope inizia nel 2012, quando Kawamoto creò un prototipo con una bottiglia di shampoo che ottenne l’attenzione internazionale di sviluppatori e semplici appassionati. Durante gli anni successivi il progetto diventò dapprima open source, per poi evolversi in un prodotto alla ricerca di fondi su IndieGoGo. La quantità di danaro richiesta dall’ingegnere alla comunità internet mondiale era esorbitante, ben 398.000 dollari, e il Tempescope non riuscì a raccogliere i fondi necessari fermandosi a “soli” 280.000 dollari.

Tempescope 3

Da allora non ci sono più molte notizie del progetto, che però probabilmente diverrà realtà finanziato da un’azienda di capitali. L’origine di questo gadget da appartamento è Tokyo e il Giappone, con le sue micro-case, le stanze senza finestre e una crisi di abitabilità di una città che è fra le più affollate del mondo.

Tempescope 4Tempescope 6Tempescope 5

Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...