Soggiorno: come abbinare tavolino e divano

Abbinare nel modo giusto il coffee table al divano può sembrare un qualcosa di irrilevante, ma in realtà è utilissimo per rendere il soggiorno davvero confortevole ed esteticamente gradevole.

Oltre alla scelta dello stile migliore, è fondamentale prendere in considerazione altri elementi, come le dimensioni, la posizione, i colori, i materiali e, non ultimo, il rapporto con il resto dell’arredo presente nella stanza, la quale, sempre più spesso, si estende verso la cucina con un open space.

Chi desidera ottenere un risultato di grande effetto, può puntare su soluzioni di design uniche e interessanti, come la collezione soggiorno Febal, la quale offre un’ampia scelta di tavolini da caffè, divani, poltrone e pouf, oltre ad arredi utili per completare con stile la zona giorno.

In questo articolo forniremo alcuni utili consigli per abbinare tavolino da caffè e divano al fine di ottenere un soggiorno accogliente e in linea con la propria personalità.

Tavolino e divano: elementi irrinunciabili

Indipendentemente dal fatto che si disponga di una grande stanza da destinare a soggiorno, di un open space in cui unire salotto e cucina o di un ambiente piccolo e intimo, non è possibile rinunciare ad arricchire lo spazio con un comodo divano e un utilissimo tavolino da caffè.

Quest’ultimo, in particolare, risulta comodo non solo per appoggiare il vassoio con le tazzine del caffè da servire agli ospiti, ma anche per ospitare decorazioni varie, come vasi, statuette, fotografie, lampade o altri elementi in grado di donare personalità all’ambiente.

Naturalmente, se lo spazio che si ha a disposizione lo permette, è possibile posizionare più tavolini, magari di altezze e dimensioni differenti, nonché poltrone o pouf in stile, così da rendere l’ambiente più movimentato e interessante.

Come scegliere l’accoppiata giusta

Abbinare con gusto divano e tavolino non è poi così difficile. Si tratta infatti di elementi molto diversi fra loro che consentono di giocare con le forme e i colori al fine di creare abbinamenti anche inusuali e sorprendenti.

Il punto di partenza per ottenere un effetto armonioso è però lo stile, il quale dovrebbe essere simile per entrambi gli arredi. Questo significa che, se si opta per un divano in stile minimal, è opportuno puntare su un tavolino dalle forme essenziali e privo di decori superflui.

Una volta stabilito lo stile, si potrà iniziare a pensare a tutti gli altri elementi, giocando sulle similitudini o sui contrasti, a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. Per creare movimento in un ambiente total black, si potrà ad esempio inserire un divano dai colori accesi, abbinato a un tavolino nero, mentre un ambiente dalle tinte neutre potrà essere completato con divano e tavolino in tinta.

Forme e colori dovrebbero essere scelti anche in base alle caratteristiche della stanza. Per fare un esempio, un ambiente molto piccolo potrebbe ospitare un divano dalle linee semplici, non troppo grande, e un tavolino squadrato, entrambi caratterizzati da tonalità chiare. Tavolini rotondi e divani di design grandi e dalle forme elaborate sono invece la scelta perfetta per open space e soggiorni di grandi dimensioni.

Dove posizionare il tavolino da caffè

Il tavolino da caffè può essere posizionato davanti al divano oppure, se non si ha molto spazio a disposizione, di fianco a questo, vicino al bracciolo. In questo secondo caso, è possibile optare per due piccoli tavolini, simili fra loro per forma, colore e dimensione.


Pubblicato

in

da