L’antichissima miniera di sale “Turda“, situata in Transilvania in Romania, è uno dei siti estrattivi del sale più antichi e famosi d’Europa. La miniera è stata attiva dal medioevo sino al 1932, ma esistono documenti che attestano il suo utilizzo anche durante il periodo medievale.

Le miniere di sale furono realizzate senza l’ausilio di macchinari, anche grazie alle favorevoli condizioni naturali del luogo.

Oggi la miniera è stata completamente trasformata, diventando sede di un centro culturale visitatissimo durante tutto l’anno.

Il percorso del visitatore inizia 120 metri sotto terra, dove vi sono una grande varietà di reperti documentari che consentono al visitatore di rendersi conto di cosa potesse rappresentare la vita all’interno di questa salina sotterranea. Il clima della miniera è somigliante ad un gigantesco frigorifero, con una temperatura costante di 10 gradi e un’umidità dell’80%.

Circa 40 metri più in basso rispetto al livello iniziale si trovano le strutture di divertimento accessibili al pubblico, come ad esempio un anfiteatro da 180 posti, una giostra, i tavoli da ping pong, un bowling ed addirittura un mini golf. Per spostarsi attraverso i meandri delle miniere è presente una vecchia ferrovia che è stata ripristinata.

La miniera Theresa si trova a 112 metri, ed offre l’accesso a un piccolo lago con delle barche a noleggio ed una ruota panoramica che consente di osservare le formazioni stalagmitiche di tutta l’enorme grotta.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...