GoPro eleva continuamente l’asticella dello standard per le Action Cam di tutto il mondo (come ad esempio nel caso della nuovissima Session), ma i prezzi elevati e alcune limitazioni tecniche non la rendono sempre la scelta più idonea per tutti gli utenti. Fra le alternative a GoPro c’è da segnalare certamente Dazzne P2, una Action con caratteristiche simili alla videocamera americana ma con alcuni dettagli che faranno la gioia di molti utilizzatori.

Recensione-completa-DAZZNE-P2

La P2 ha una forma praticamente identica alla GoPro classica, con tutti gli accessori disponibili pienamente compatibili con l’attaco a doppia aletta di GoPro. La videocamera ha caratteristiche di ripresa simili a quelle della Hero 3, con un ottimo 1080p a 30 fps. In più ha un pratico display, che aiuterà i tanti (fra cui anche chi scrive) che hanno sempre trovato scomodo l’utilizzo del micro LCD frontale di tantissimi modelli GoPro (praticamente tutti a parte la 4 Silver).

Assolutamente apprezzabile è anche il caricatore della Action, che consente di ricaricare le due batterie fornite nella confezione in simultanea.

Le caratteristiche tecniche, nel dettaglio, le trovate nella lista sottostante:

Dazzne P2 è disponibile su Banggood a 80 euro

  • Filmati a 1080p HD
  • Regolazione della modalità di misurazione
  • Regolazione del bilanciamento del bianco
  • Regolazione dell’esposizione
  • Scatti continui da 3 a 10 fps
  • Time Lapse da 2 a 10 secondi di ritardo
  • Apertura dell’obiettivo f:2.8
  • Lente grandangolare con angolo visuale di 130 gradi
  • 960×240 TFT LCD
  • Microfono integrato
  • interfaccia HDMI
  • interfaccia USB
  • Impermeabile fino a 20 metri
  • Risoluzione delle fotografie: 4032 x 3024 (12 megapixel)
  • Ulteriori risoluzioni dell’immagine: 3MP (2048 x 1536), 5MP (2592 x 1944), 8M (3264 x 2448)

Dazzne-P2

Nella confezione troverete:

  • La videocamera
  • La Custodia impermeabile
  • Un Cavo USB
  • Il manuale in inglese
  • 2 Batterie
  • Un Caricabatterie
  • 2 Basi adesive piane
  • 2 Basi adesivi a forma di arco
  • 2 basi x J-shaped
  • 2 staffe adattare
  • 2 viti di fissaggio
  • 4 Nastri adesivi 3M
  • 1 Cavo HDMI

Contenuto-DAzzne

A livello di qualità delle riprese la Dazzne P2 è sicuramente ad un buon livello, con immagini nitide e del tutto simili a quanto visto su altre Action Cam. Mancano tutti i formati “premium” di GoPro come il 4K o il 2,7K, ma per l’amatore che filma le proprie vacanze certamente non sarà un limite anche solo apprezzabile.

Recensione DAZZNE P2 3

Di grande praticità sono i tasti che consentono di muoversi all’interno del menù, e la possibilità di vedere a display la scena inquadrata facilita di molto le operazioni per i neofiti. Una nota di merito del menu è certamente la traduzione in molte lingue, fra cui l’italiano, che lo rende facilmente comprensibile anche a chi non ha familiarità con la lingua inglese. La custodia fornita con la videocamera è di buona qualità, anche se la plastica sembra essere più dura e fragile rispetto alla concorrente più blasonata. Il case consente di andare sino a 20 metri sott’acqua, il che la rende utilizzabile praticamente ovunque (a parte alcuni pescatori subacquei che arrivano a profondità maggiori).

Recensione DAZZNE P2 4

Come gira i Video

Una Action Camera viene utilizzata, nel 99% dei casi, solo per girare i video. La qualità dei video della Dazzne P2 è decisamente buona, sopratutto perché quando si acquista una action che non sia GoPro solitamente ci si aspetta un livello mediocre di ripresa. I video sono fluidissimi, ben esposti, illuminati e definiti. Per farla breve, acquistando un prodotto da circa 80 euro non ci si aspetterebbe mai un livello del genere. La qualità delle riprese è circa paragonabile alla GoPro Hero 3 Black, anche se l’obiettivo non è della medesima qualità.

In molti i campi di applicazione non si noteranno differenze rispetto ad action camera più costose, e questo è certamente il punto di forza principale della Dazzne. Per provare la camera abbiamo girato un video subacqueo (nel quale si vede il problema che affligge tutte le action camera, ovvero il blu prevalente anche a basse profondità) e un video con il casco.

Nel video subacqueo è apprezzabile la qualità dell’immagine, del tutto simile a quello delle altre Action Camera, anche se, probabilmente, la luminosità dell’obiettivo ridotta rispetto alle competitor accentua l’effetto azzurro/blu dell’acqua.

Nel video in strada è certamente apprezzabile la qualità complessiva dell’immagine, ma alcune limitazioni tecniche sono evidenti, come ad esempio la mancata riduzione del rumore dell’aria (in stile prime GoPro) e la mancanza di uno stabilizzatore di qualsiasi tipo, che rende il video decisamente traballante.

Da notare anche gli angoli delle strade, che sono decisamente distorti rispetto alla realtà pur non avendo la camera un obiettivo di grande apertura (130°).

Conclusioni

Senza voler analizzare tutti i dettagli della Dazzne, ma concentrandosi su quello che è l’utilizzo quasi unico di una action camera, ovvero fare dei video, la conclusione è che si tratti di una scelta dal rapporto qualità/prezzo davvero eccellente. L’utilizzo è semplificato dall’ampio display posteriore, e nella confezione sono presenti praticamente tutti gli accessori necessari all’uso.

Due batterie, accessori e una qualità generale di buon livello (anche se inferiore, inevitabilmente, a GoPro), la rendono un prodotto decisamente appetibile.

Per chi è indicata

Se il vostro scopo è pubblicare video su Youtube o filmare i ricordi di famiglia senza pretese eccessive nella definizione dell’immagine, DAZZNE P2 è la videocamera che fa al caso vostro. Certamente più versatile di uno smartphone, la videocamera viene spedita in una confezione decisamente completa, con tutti gli accessori compatibili con quelli GoPro.

Nel caso in cui la vostra passione sia la definizione perfetta di colori e movimenti durante le riprese sportive più estreme la P2 potrebbe risultare un poco scadente di qualità, per cui è meglio rivolgere l’attenzione a prodotti più costosi come GoPro Hero 4 Black.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...