Perché i Bambini nei Dipinti Medievali sembrano piccoli e brutti Uomini Adulti

Perché i bambini raffigurati durante il periodo medievale erano così brutti? La risposta non è legata alla bravura né alle conoscenze pittoriche del periodo, ed è molto più articolata di quanto si potrebbe intuire al primo sguardo. Il professor Matthew Averett, docente di Storia dell’Arte presso la Creighton University, ha curato l’antologia The Early Modern Child in Art and History, in cui affronta e analizza la questione.

Sotto, dipinto del 1350, “Madonna di Veveri” del Maestro Vyssi Brod Altar, è un ottimo esempio di “bruttezza” medievale:

bambini dipinti medievali 4

Dipinto nel 1333 in Italia, la “Madonna con bambino” di Paolo Veneziano, un altro esempio di caratteristiche maschili adulte nel volto di un bambino:

bambini dipinti medievali 3

Questi uomini-bambini pongono la domanda su quando sia avvenuto il passaggio da tale ideale di bellezza a quella del Rinascimento, molto più vicina a quella del mondo moderno.

Bambino-Rinascimentale-Medievale

Gli artisti medievali erano particolarmente poco dotati o c’è un’altra ragione?

bambini dipinti medievali 5

Il bambino sopra, disegnato da Jacopo Bellini, è in realtà stato dipinto nel 15° secolo, ma è un esempio eccellente, anche se non così brutto, di bambino medievale.

La bruttezza dei bambini era in realtà intenzionale

La linea di demarcazione tra il Medioevo e il Rinascimento è una divisione fondamentale se si considera l’ideale estetico dell’infanzia, con le due epoche che mostrano una sostanziale differenza di concezione dell’infanzia.

Se pensiamo ai bambini in un’ottica diversa da quella cui siamo abituati, il dipinto rifletterà perfettamente quell’ottica con cui venivano visti durante il medioevo. Lo stile è deliberatamente scelto, non forzato se non dal concetto di bambino medievale” afferma Averett.

Possiamo isolare due componenti fondamentali della raffigurazione dell’infanzia nel medioevo:

1 – La maggior parte di quei bambini medievali erano raffigurazioni di Gesù. I ritratti medievali dei bambini erano solitamente commissionati dalle chiese, il che li rendeva, praticamente, esclusiva rappresentazione del Cristo. Il concetto medievale di Gesù era che egli fosse disceso dal cielo già perfettamente formato, che avesse una forma intellettuale e divina che rimase immutata durante tutta la propria vita. In alcuni dipinti Bizantini si nota addirittura che aveva degli accenni di calvizie (nonostante morì a soli 33 anni) afferma ancora Averett.

bambini dipinti medievali 1

Il dipinto sopra, dipinto da Barnaba da Modena (attivo fra il 1361 e il 1383) fa apparire il bambino quasi come un vecchio che stia per avviarsi sul viale del tramonto della propria vita.

2 – Gli artisti medievali erano meno interessati al realismo “Alcune stranezze che vediamo nell’arte medievale derivano da una mancanza di interesse per il naturalismo, con una pittura che assomiglia più all’espressionismo” afferma Averett.

Il Rinascimento ha riportato la bellezza fra i ritratti dei bambini

bambini dipinti medievali 2

Sopra, un bambino dipinto da Raffaello nel 1506

Durante il Rinascimento si sviluppò anche un tipo di arte privata, in cui i bambini rappresentati non erano obbligatoriamente delle raffigurazioni di Gesù. I bambini dovevano quindi essere belli e piacevoli, non certo rappresentazioni di uomini adulti in miniatura. Quest’abitudine infine cambiò anche il concetto di arte sacra, che divenne anch’essa rappresentazione della bellezza del fanciullo.

Nel Rinascimento inoltre c’è un maggiore apprezzamento per il realismo, e l’intenzione, da parte del pittore, di raffigurare la realtà per come appariva veramente.

I bambini cominciarono ad esser visti come innocenti da tutto il popolo in genere, un privilegio che prima non avevano. Ovviamente non cambiarono le abitudini dei genitori né l’affetto nei confronti dei propri figli, ma mutò l’idea che il bambino fosse un piccolo adulto e non, come poi fu ritenuto, una creatura innocente.

L’atteggiamento degli adulti nei confronti dei bambini cambiò, e di conseguenza cambiò anche il modo di raffigurarne il volto. I bambini, belli e brutti, sono il riflesso di ciò che la società tutta pensava della prima infanzia. L’ideale che è giunto fino ai giorni nostri è, evidentemente, quello Rinascimentale.

È per questo che, ai nostri occhi, questo è un volto che solo una madre potrebbe amare, nel dipinto: Madonna delle Vergini del Santuario Monastero Santa Maria delle Vergini di Bitonto.

bambini dipinti medievali 6


Pubblicato

in

,

da