Sony l’anno passato ha creato un piccolo terremoto nel mondo delle fotocamere mirrorless presentando prima i due modelli “classici” A7 e A7R e poi la fantastica A7S dedicata ai video. Le fotocamere sono importanti e significative per il mondo della fotografia perché condensano in una fotocamera di dimensioni contenute la dimensione del sensore Full Frame, dedicato solitamente a Reflex di tipo professionale, un software evolutissimo elaborato da Sony per la gestione delle immagini e le ottiche a firma Carl Zeiss.

Sony-A7-II

Dopo un anno l’azienda giapponese implementa nei propri gioiellini quella che sembra essere la nuova caratteristiche principale delle fotocamere di alta fascia: lo stabilizzatore ottico a 5 assi. Sulla scia di quanto visto su Olympus OM-D E-M5 (ma anche su Canon G1X MArk II) la nuova fotocamere avrà quindi la stabilizzazione a prescindere dall’obiettivo montato, e consentirà quindi di effettuare riprese video di alto livello e fotografie a lunga esposizione assolutamente perfette. L’aggiornamento della linea A7 sarà quindi esclusivamente dedicato a questo importante particolare, mentre le altre specifiche tecniche dovrebbero rimanere assolutamente simili. La nuova fotocamera costerà 1600 dollari in Giappone, dove verrà commercializzata a Dicembre, mentre dovrebbe arrivare in Europa ad un prezzo simile alla fotocamera che la ha preceduta a circa 1300 euro.

Sony-A7-2

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...