Martin Joe Laurello (1885-1955), alias “L’uomo con la testa girevole”, “The Human Owl” o “Bobby, The Boy with the Revolving Head”, nacque nel maggio 1885 a Norimberga, in Germania. A causa di una spina dorsale affetta da una patologia rarissima poteva girare la propria testa di 180°, guardando quindi dietro la propria schiena.

Quando girava il capo la sua spina dorsale assumeva la forma di un punto interrogativo

Sposato con tale Amelia, non si sa molto della sua vita privata, anche se un collega lo accusò di essere un simpatizzante nazista. Martin si trasferì in America dalla Germania nel 1921, e fu arrestato nel 1931 per aver abbandonato la moglie. La sua carriera artistica iniziò in spettacoli come il “Ripley’s Believe it or Not”, nel circo Ringling Brothers e poi nel Barnum & Bailey. Oltre girare la testa, Laurello, che si chiamava in realtà Martin Emmerling, addestrò i cani a fare delle acrobazie e fu un ventriloquo.

Quando Laurello girava la testa, non riusciva a respirare, ma era tuttavia in grado di bere. Laurello si trovava nell’Odditorium di Robert Ripley alla Fiera mondiale di Chicago del 1933-34, e la sua ultima apparizione fu nello show “You Asked For It”, del 24 marzo 1952. Morì di infarto e fu cremato nel 1955, a 70 anni.

Martin Laurello#4:

Martin Laurello#5:

Martin Laurello#6:

Martin Laurello#7:

Martin Laurello#8:

Martin Laurello#9:

Il video qui sotto è stato tratto dal film “The Incredible Life and Times di Robert Ripley: Believe it or Not !”.

Tutte le immagini sono condivise via Sideshow Wiki

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...