Marte” fu una famosissima nave da guerra svedese conosciuta anche con il nome di “Makalös” (traduzione: “senza pari, stupefacente”). La nave era un vascello svedese costruito fra il 1563 e il 1564, diventando per brevissimo periodo la più grande nave da guerra del suo periodo, con una lunghezza di 48 metri e un’armamento di 107 cannoni di bordo. Nel 1564 però, con un destino simile a quello del Titanic, la nave affondò, pochissimo tempo dopo il suo varo, durante la prima battaglia di Öland, nel Mar Baltico, durante la Guerra dei Sette Anni. L’enorme vascello prese fuoco ed esplose, affondando nelle profondità marine e facendo perdere le proprie tracce per quasi 5 secoli.

Dopo lunghi anni di ricerca, il 19 Agosto del 2011 la nave fu trovata ad una profondità di 75 metri a circa 18,5 chilometri a nord di Öland. L’archeologo Richard Lundgren, dell’Università di Stoccolma, affermò che si trattava proprio della Marte, con cannoni e altre scoperte (fra cui gli scheletri dei marinai) che confermavano in pieno la sua identità. Lo spettacolo fu ripreso dalle telecamere del National Geographic, con il video che vediamo sottostante, e le serie fotografiche che vennero realizzate mostrarono un relitto ancora in buone condizioni di conservazione.

Sotto: il modellino della Marte:

Marte-Nave-Guerra-Svedese

La fotografia di alcuni dei 107 cannoni della nave:

Marte-Nave-Guerra-Svedese-2

Sotto, il video con la nave:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...