Formatesi circa 30 milioni di anni fa, le grotte calcaree dell’Isola Nord della Nuova Zelanda sono uno spettacolo unico al mondo. Il fotografo Joseph Michael si è avventurato in quei luoghi popolati di attivissime lucciole, dove ha realizzato una serie di immagini che ci restituiscono uno scenario da fiaba. Le lucciole, più specificatamente le Arachnocampa luminosa, utilizzano le grotte per riprodursi, e le larve sono luminescenti a loro volta, facendo sembrare le pareti calcaree della grotta uno spettacolo simile ad un cielo stellato. Nelle fotografie è possibile notare che ci sono delle specie di ragnatele appese alle rocce: si tratta di fili di seta creati con le goccioline di muco degli insetti.

Questa seta serve a imprigionare le prede, che diventano così cibo per larve e lucciole adulte. Per attirare le prede le lucciole e le larve emettono il bagliore luminoso, che nei maschi dura solo pochi giorni mentre nelle femmine durerà per tutta la vita, funzionando come un richiamo sessuale. Lo spettacolo delle immagini del fotografo neozelandese è davvero incantevole, e ci consente di visitare una delle grotte più belle del globo.

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 1

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 2

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 3

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 4

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 5

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 6

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 7

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 8

Lucciole Grotta Nuova Zelanda 9

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...