Vikki Dougan: la Vera Jessica Rabbit

Un sondaggio condotto nel 1988 decretò che l’opinione pubblica riteneva che fu Veronica Lake a fornire l’ispirazione per disegnare e rendere famosa Jessica Rabbit, nel film Disney “Chi ha incastrato Roger Rabbit?”. Molto meno conosciuta e quasi dimenticata è la modella e attrice Vikki Dougan, che fu la reale ed autentica ispirazione per l’icona di tutte le pin-up, e stereotipo di “femme fatale” di un’intera generazione.

L’attrice era nota anche con il soprannome di “The Back”, a causa della moda fra le donne di spettacolo di portare abiti a schiena scoperta in modo provocatorio e provocante. La mossa pubblicitaria legata al soprannome fu ideata dal pubblicista Milton Weiss, che creò un caso grazie a tre abiti a schiena scoperta e facendo apparire Vikki a feste ed eventi mondani.

Le uscite ricevettero tale attenzione che fecero guadagnare alla modella la copertina di Playboy, nel 1957. L’America ebbe un rapporto di amore-odio con Vikki e la sua schiena, ma la modella fu pubblicata spessissimo su riviste di gossip. Nel 1959, la Dougan e il suo derrière scomparvero dalla scena Hollywoodiana, non riuscendo a trovare contratti appetivili. La modella finì nel dimenticatoio, come tante altre protagoniste fugaci di quegli anni.

Quando la Disney e Touchstone girarono il lungometraggio “Chi ha incastrato Roger Rabbit?” la Dougan non fu riconosciuta come la musa ispiratrice per Jessica Rabbit, ma il suo stile ed il suo sex appeal divennero icona senza tempo. Le immagini seguenti furono scattate da Ralph Crane per la rivista Life, ed è possibile ammirare le forme di una delle donne più famose, molto più in senso lato che nel significato proprio del termine, di tutti i tempi.

Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...