L’esploratore urbano e fotografo Ralph Mirebs ha recentemente immortalato qualcosa di assolutamente unico, un hangar abbandonato con all’interno due navette spaziali del programma Buran (Бура́н – tormenta), la versione sovietica del più famoso Space Shuttle Statunitense. Mentre si trovava in Kazakistan, Ralph si è imbattuto in un gigantesco capannone abbandonato, che assomigliava vagamente ad un hangar.

Hangar abbandonato space shuttle 10

L’hangar abbandonato si trova al cosmodromo di Baikonur, in una remota regione del in Kazakistan, e fa parte di un complesso ancor oggi in funzione. A causa della chiusura del programma spaziale della NASA, gli astronauti che raggiungono la ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, soltanto con navette spaziali russe Soyuz. Questo hangar in particolare risale ad un momento del passato, quando i russi e gli americani erano ancora in competizione nella gara per l’esplorazione spaziale.

Hangar abbandonato space shuttle 15

L’hangar fu costruito nel 1974, ma il programma Buran fu interrotto nel 1988. L’hangar rimase operativo fino al 1993, e al suo interno furono realizzate tre astronavi fra le più tecnologiche del loro periodo.

Hangar abbandonato space shuttle 26

Il crollo dell’Unione Sovietica causò naturalmente la chiusura di questa struttura, nel 1993, con il risultato che soltanto uno dei tre Buran in costruzione vide l’infinito buio dello spazio. La navetta completò un’orbita senza equipaggio prima di essere riportata a terra, e smantellata in un altro hangar.

Hangar abbandonato space shuttle 33

All’interno di questi spazi sono quindi conservate due navette del programma spaziale russo, navette che non hanno mai volato e mai voleranno.

Hangar abbandonato space shuttle 34

La struttura era un edificio tecnologicamente avanzato, con sistemi di controllo della pressione dell’aria per mantenere fuori dall’edificio polvere e detriti. Tutte le unità di controllo dell’aria sono ormai disattivate da anni, e quindi la natura sta lentamente re-impossessandosi di questo capannone.

Hangar abbandonato space shuttle 35

Le navette sono coperte di polvere ed escrementi di uccelli, mentre le piastrelle di ceramica che ricoprono le navette stanno iniziando a cadere e a frantumarsi. Entro pochi anni questi Buran saranno probabilmente distrutti.

Hangar abbandonato space shuttle 36

Anche se sembra strano, i vandali non hanno rotto praticamente nulla in questo edificio, e le finestre sono quasi tutte intatte.

Hangar abbandonato space shuttle 37

Una delle due navette della struttura era in realtà un prototipo utilizzato per testare le forme che avrebbero dovuto avere le altre due navette, quelle reali.

Hangar abbandonato space shuttle 38

L’impianto utilizzato per costruire queste navette è assolutamente enorme, incredibile da osservare guardando in alto dal livello dei carrelli delle navette.

Hangar abbandonato space shuttle 01

Hangar abbandonato space shuttle 02

Anche se probabilmente meriterebbero l’onore di essere ospitate in un museo, le due navette sono ancor oggi abbandonate, e forse lo rimarranno per lunghissimo tempo.

Hangar abbandonato space shuttle 03

Le piattaforme gialle mostrano la vastità di questa struttura, e si trovano su rulli pneumatici che possono muoversi intorno alle navette, che consentivano agli operai di lavorare su di esse.

Hangar abbandonato space shuttle 04

La vernice delle pareti sta cominciando a cadere, ed è facile che, senza manutenzione, tutta la struttura collassi prima o poi su se stessa, portando con sé il ricordo di quelle due navette spaziali.

Hangar abbandonato space shuttle 05

Buran#12:

Hangar abbandonato space shuttle 06

Buran#13:

Hangar abbandonato space shuttle 07

Alcune delle piastrelle di ceramica sono cadute ma per la maggior parte sono ancora ben saldate alla fusoliera:

Hangar abbandonato space shuttle 08

Buran#14:

Hangar abbandonato space shuttle 09

I fori sulla parte anteriore del cono sono propulsori che sarebbero stati utilizzati per guidare la navetta nello spazio. Le piastrelle di ceramica che rivestono la navetta sono usate per proteggere il guscio dalle temperature elevatissime che si sviluppano durante l’atterraggio e il decollo.

Hangar abbandonato space shuttle 11

Buran#16:

Hangar abbandonato space shuttle 12

Quello sotto è il muso della navetta/prototipo.

Hangar abbandonato space shuttle 13

La piccola apertura rotonda sul lato della navetta è il portello di entrata principale degli astronauti nella cabina di pilotaggio.

Hangar abbandonato space shuttle 14

Le navette sono ancora circondate dalle piattaforme di lavoro, che si trovano in ottime condizioni. La vernice ha appena iniziato a degradarsi:

Hangar abbandonato space shuttle 16

Il muso di una delle navette provato dal tempo:

Hangar abbandonato space shuttle 17

Buran#18:

Hangar abbandonato space shuttle 18

Buran#19:

Hangar abbandonato space shuttle 19

Buran#20:

Hangar abbandonato space shuttle 20

Da questa struttura, le navette avrebbero dovuto raggiungere la piattaforma di lancio del cosmodromo di Baikonur, che si trova a circa 3 chilometri di distanza. Il Cosmodromo viene usato ancor oggi, e anche gli astronauti odierni partono verso la Stazione Spaziale Internazionale da questa posizione.

Hangar abbandonato space shuttle 21

Buran#22:

Hangar abbandonato space shuttle 22

Buran#23:

Hangar abbandonato space shuttle 23

Buran#24:

Hangar abbandonato space shuttle 24

Buran#25:

Hangar abbandonato space shuttle 25

Buran#26:

Hangar abbandonato space shuttle 27

Quando fu installato, il computer di questi Buran era meno potente del cellulare che (probabilmente) avete ora in mano.

Hangar abbandonato space shuttle 28

L’abitacolo della navetta è stato spogliato di alcune delle sue attrezzature, ma la maggior parte è ancora presente.

Hangar abbandonato space shuttle 29

La quantità di materiale che poteva venir messo all’interno della fusoliera era molto elevato.

Hangar abbandonato space shuttle 30

All’interno si possono ammirare i serbatoi dell’aria, così come il portello che si sarebbe aperto permettendo agli astronauti di rilasciare il loro materiale in orbita.

Hangar abbandonato space shuttle 31

Buran#30:

Hangar abbandonato space shuttle 32

Un gruppo di urbex ha recentemente realizzato un video dall’interno dell’Hangar, che trovate sotto:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...