Una Spia Russa sorride mentre sta per essere uccisa dal suo carneficie a Rukajärvi, nella regione della Carelia, in Finlandia, durante il Novembre del 1942. L’immagine è diventata famosa sul web da non molto tempo, da quando cioè il Ministero della Difesa finlandese ha declassificato la fotografia, nel 2006. La descrizione che l’accompagnava non era molto esaustiva: “Un ufficiale dell’intelligence sovietica prima di essere colpito, Finlandia, 1942“.

Il quadro della foto è decisamente originale, e le immagini seguenti mostrano la drammaticità della guerra: l’uomo che sorride viene ucciso dal suo carnefice, e si accascia a terra senza vita.

spia-russa-ride-esecuzione-finlandia-2

Il contesto in cui avvenne l’esecuzione fu quello della Guerra di Continuazione, l’azione bellica che seguì la Guerra d’Inverno e che vide la Finlandia alleata alla Germania Nazista contro l’URSS, che aveva vinto il precedente conflitto riuscendo ad ottenere la cessione del 10% del territorio Finlandese. I soldati finlandesi, assai inferiori come numero e con dotazioni più modeste rispetto all’Armata Rossa, combatterono dal 1939 al 1944 contro i soldati sovietici, infliggendo enormi perdite al nemico grazie ad un coraggio sostenuto dal patriottismo contro l’invasore e al miglior adattamento ad un clima glaciale come quello finlandese, con battaglie svolte anche a -30°C.

La spia sconosciuta viene colpita:

spia-russa-ride-esecuzione-finlandia-1

Le immagini dell’esecuzione furono scattate in Carelia, il territorio più “caldo” conteso dalla Russia alla Finlandia e che, nel 1944 con l’Armistizio di Mosca, finirà definitivamente nella lista dei territori sovietici. In seguito alla pace fra Finlandia e Russia, i finlandesi dichiareranno Guerra alla Germania durante quella che fu definita la Guerra di Lapponia, un conflitto tutt’altro che cruento (fu sostanzialmente una ritirata tedesca organizzata) che vide la morte di soli 3.000 uomini in tutto.

L’uomo giace a terra senza vita e forse gli viene dato un ulteriore colpo di grazia:

spia-russa-ride-esecuzione-finlandia-3

Durante la Seconda Guerra Mondiale furono 1428 le spie russe che operarono in Finlandia, di cui ne furono catturate 588. Di queste, 164 furono uccise. L’uomo delle foto ricade in quest’ultimo dato statistico.

Leggi anche:

5 Fotografie di Persone che hanno Riso in Faccia alla Morte

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...