Lo scrittore Leonid Andreev (1871-1919) è considerato il padre dell’espressionismo nella letteratura russa. I suoi romanzi, racconti e drammi teatrali, connotati da uno stile che combina elementi di realismo, naturalismo e simbolismo, lo fecero diventare per alcuni anni una celebrità letteraria, sia in patria sia all’estero: alcune sue opere furono tradotte in Italia da Piero Gobetti, e rappresentate nei teatri di molti paesi europei. Dopo la prima rivoluzione russa, nel 1905,  i suoi testi rimasero pervasi da un pessimismo senza riscatto, e nel giro di qualche anno il suo lavoro perse di popolarità, con l’avvento di nuovi stili, in particolare del futurismo.

Le sue fotografie sono raccolte nel libro: Photographs by a Russian Writer Leonid Andreyev: An Undiscovered Portrait of Pre-Revolutionary Russia

Autoritratto allo specchio – 1903

Fotografie di Leonid Andreev 31

Non molti sanno che Leonid Andreev fu anche un fotografo d’avanguardia, che amava realizzare immagini con la tecnica dell’autocromia.

La moglie di Leonid, Anna – Vammasluu

Fotografie di Leonid Andreev 04

Vammasluu – Finlandia – 1912

Fotografie di Leonid Andreev 05

Scattate prevalentemente tra il 1910 e il 1914, le fotografie ritraggono familiari ed amici in occasioni che evocano momenti sereni e pacifici nella casa in Finlandia, dove visse gli ultimi anni della sua vita, ma anche sulla sua barca, dove amava scrivere fino a tarda notte.

Savva Andeyev – 1908

Fotografie di Leonid Andreev 02

Tramonto a Vammasluu

Fotografie di Leonid Andreev 03

Sono anche ricordi dei viaggi compiuti in Italia e in Francia, testimonianza di un’epoca in cui non esistevano ancora le istantanee, sorprendenti immagini di oltre cento anni fa, che sembrano scattate poco tempo fa.

Anna Andreeva – Marsiglia – 1910

Fotografie di Leonid Andreev 26

Anna Andreeva – Roma – 1914

Fotografie di Leonid Andreev 27

I suoi autoritratti rimandano l’immagine di un uomo un po’ impacciato e profondamente assorto, che espresse il suo amore per la fotografia affermando: “Se fossi zar, mi piacerebbe fare in modo che tutti avessero la possibilità di scattare fotografie.” Forse sarebbe felice di sapere che il suo desiderio si è avverato anche senza l’intervento degli Zar…

Autoritratto – 1910

Fotografie di Leonid Andreev 01

Leonid Andreev – 1907

Fotografie di Leonid Andreev 12

Leonid Andreev e la moglie Anna – Finlandia

Fotografie di Leonid Andreev 13

Leonid Andreev – 1910

Fotografie di Leonid Andreev 14

I tre figli di Andreev – Isola di Koivisto – 1913

Fotografie di Leonid Andreev 07

Il figlio Vadim

Fotografie di Leonid Andreev 23

Vadim fotografia 2:

Fotografie di Leonid Andreev 08

Il figlio Savva

Fotografie di Leonid Andreev 09

Bambini su un prato

Fotografie di Leonid Andreev 10

I figli Savva e Vera

Fotografie di Leonid Andreev 11

Vammasluu – 1910

Fotografie di Leonid Andreev 15

Finlandia

Fotografie di Leonid Andreev 16

Vammasluu – 1912

Fotografie di Leonid Andreev 17

Autoritratto – 1910

Fotografie di Leonid Andreev 18

Autoritratto di fronte ad uno schizzo di Andeev, copia di un’opera di Goya – 1910

Fotografie di Leonid Andreev 19

Il capo misterioso

Fotografie di Leonid Andreev 06

Autoritratti del 1910

Fotografie di Leonid Andreev 20

Con il figlio:

Fotografie di Leonid Andreev 21

Al tavolo di lavoro:

Fotografie di Leonid Andreev 24

Alla macchina da scrivere:

Fotografie di Leonid Andreev 22

Tutte le fotografie sono di pubblico dominio.

Annalisa Lo Monaco
Annalisa Lo Monaco

Lettrice compulsiva e blogger “per caso”: ho iniziato a scrivere di fatti che da sempre mi appassionano quasi per scommessa, per trasmettere una sana curiosità verso tempi, luoghi, persone e vicende lontane (e non) che possono avere molto da insegnare.