L’ultimo film di Paolo Sorrentino ha messo d’accordo pubblico e critica, aggiudicandosi la statuetta più ambita nel campo cinematografico. Il regista napoletano ha realizzato un film marcatamente italiano, raccontando vizi, disperazioni e virtù di una Roma moderna e decadente, metafora dell’Italia che non riesce a rinnovarsi. L’attore feticcio di Sorrentino, Toni Servillo, ha interpretato Jep Gambardella in un modo che poteva essere proprio solo a lui, confermando la sua grandezza di attore dopo interpretazioni altrettanto strepitose ne Il Divo o Gomorra.

13-oscar-italiani

La coppia Sorrentino/Servillo è quindi destinata ad essere ricordata per sempre negli annali del cinema mondiale, ma è solo l’ultima delle eccellenze italiane meritevoli di un riconoscimento tanto importante. La lista dei film premiata dall’Academy è infatti cominciata nel 1947 con il regista forse più “italiano” del 20° secolo, Vittorio De Sica, che vinceva con Sciuscià, riconfermandosi due anni dopo con Ladri di Biciclette e vincendo complessivamente 4 volte, record condiviso con un altro immenso regista italiano, Federico Fellini, che si aggiudicò, nel corso della carriera, ben 5 statuette, 4 con i suoi film e una alla carriera.

La lista di film italiani che hanno vinto l’Oscar è lunga e specchio di quella che è stata una qualità artistica unica nel panorama del cinema mondiale. Questa la lista completa di tutti i film che hanno vinto la statuetta del “Miglior film straniero”.

Sciuscià, Vittorio de Sica, 1947

sciuscia

Ladri di Biciclette, Vittorio De Sica, 1949

ladri-di-biciclette

La strada, Federico Fellini, 1956

La-StradaLe notti di Cabiria, Federico Fellini, 1957

Le-notti-di-Cabiria

Otto e mezzo, Federico Fellini,1963

Otto_e_mezzo

Ieri, oggi e domani, Vittorio De Sica,1965

ieri-oggi-e-domaniIndagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Elio Petri, 1970

Indagine-su-un-cittadino-al-di-sopra-di-ogni-sospettoIl giardino dei Finzi-Contini, Vittorio De Sica, 1971

il-giardino-dei-finzi-contini

Amarcord, Federico Fellini, 1975

amarcord

Nuovo Cinema Paradiso, Giuseppe Tornatore, 1989

nuovo-cinema-paradiso

Mediterraneo, Gabriele Salvatores, 1991

mediterraneo

La vita è bella, Roberto Benigni, 1998

la-vita-e-bella

La Grande Bellezza, Paolo Sorrentino, 2014

la-grande-bellezza

Nel filmato sottostante, una carrellata di tutti i vincitori di premi Oscar italiani, non legati al film straniero ma anche alle musiche, alla sceneggiatura, al montaggio, ai costumi e a tutte quelle arti che rendono il cinema un’esperienza artistica meravigliosa, al quale l’Italia ha dato e continua a dare talenti dal valore assoluto.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...