Quanti di noi hanno rotto uno smartphone a causa di una caduta accidentale? Sicuramente moltissimi, anche se, a volte, i danni non sono irreparabili. Custodie e Second Glass assicurano certamente un’ottima protezione al cellulare, ma non sono una soluzione “definitiva”. L’integrità del cellulare viene verificata, di caduta in caduta, col fiato sospeso.

Philip Frenzel, uno studente presso l’Università di Aalen, in Germania, ha recentemente inventato una custodia che potrebbe risolvere definitivamente il problema delle cadute accidentali:

L’airbag da smartphone

La custodia si attiva autonomamente quando comprende che il cellulare sta cadendo, facendo uscire quattro bracci pieghevoli in grado di attutire il colpo e rendere praticamente impossibile ogni tipo di danno.

La Società tedesca di meccatronica è rimasta tanto colpita dall’invenzione di Frenzel che gli ha assegnato il premio nazionale di meccatronica del 2018. Frenzel ha impiegato ben quattro anni per mettere a punto il suo airbag, e ora è giunto allo stadio di cercare finanziamenti per rendere commercializzabile questa particolare custodia di sicurezza. Certo, a vederla in fotografia sembra decisamente ingombrante, e difficilmente si potrà pensare di avvolgere un elegantissimo iPhone X o un Samsung Galaxy S9 in un simile arnese, ma questo potrebbe essere solo lo stadio iniziale di un prodotto in grado di rendere nulli i danni da caduta, magari confezionato in una custodia, nel giro di qualche anno, sottile ed elegante.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...