Fra le campagne dell’Emilia-Romagna si nasconde una dimora particolare, teatro di una cruenta vicenda che sconvolse gli abitanti della zona: si tratta della casa della morte, dimora di uno sciamano truffatore che con l’inganno violentava e derubava i propri malcapitati clienti.

L’edificio è famoso fra gli urbex per la sua atmosfera tetra e spettrale

Nei secoli passati la “casa della morte” ospitava una famiglia nobile, tanto importante che, si dice, avesse ospitato il Re d’Italia durante una battuta di caccia nel bosco di fronte alla villa. Il paesaggio attorno è tipicamente bucolico con stradine di campagna, un piccolo corso d’acqua, prati verdi e animali che pascolano indisturbati.

All’interno della villa, però, l’ultimo proprietario faceva tutt’altro che placida vita di campagna

Si trattava infatti di un “mago”, o sarebbe meglio definirlo santone o, come nei tempi antichi, uno stregone. In realtà altri non era che un comune imbroglione, che millantava potenti abilità in grado di spezzare fatture, guarire i mali e purificare dalla sfortuna. Quando un ingenuo disperato veniva attratto dalle parole del santone, egli praticava finti riti esoterici per poi farsi pagare profumatamente. Questi riti erano praticati in una stanza particolare della sua casa, decorata con teschi, bambole inquietanti e una statua ad altezza naturale del triste mietitore: la morte, dal quale deriva il nome con cui è oggi famosa la casa.

I suoi misfatti non si limitavano alla truffa: una volta ultimato il rito fasullo, l’uomo somministrava alle ignare vittime intrugli particolari che le drogavano, rendendole parzialmente incoscienti. Una volta addormentata, la vittima veniva violentata. Chi incappava fra le grinfie di questo delinquente non solo veniva derubato, ma anche abusato senza pietà.

L’impostore venne fortunatamente arrestato, e da allora, la villa versa in stato di abbandono

Uno dei particolari che sicuramente mettono i brividi è lo stemma riposto all’ingresso della villa, un sigillo con incisa la frase “l’amore non è peccato”. Se si pensa a ciò che avvenne a molti di coloro che varcarono la soglia di quella casa l’ironia è decisamente macabra.

Casa della Morte#5:

Casa della Morte#6:

Casa della Morte#7:

Casa della Morte#8:

Casa della Morte#9:

Casa della Morte#10:

Casa della Morte#11:

Tutte le fotografie sono dell’autrice, Sonia Ricchetti.


Sonia Ricchetti

Sonia Ricchetti

Amante dell'esplorazione urbana e dell'arte in generale, si ritrova spesso in giro per l'Europa in cerca di nuovi posti da esplorare e musei da visitare.