I social, ormai è risaputo, non mostrano la realtà delle persone ma (spesso) il lato “perfetto” della vita di quanti decidono di condividere le proprie immagini online. Capita così che alcuni di noi, magari follower di Instagrammer famosi o particolarmente avvenenti, possano pensare alla propria vita come banale o priva della bellezza di questi altri che osserviamo sullo smartphone.

La realtà, però, è ben diversa dall’immagine

Lo ha mostrato nei suoi scatti la vlogger e instagrammer di Amsterdam Rianne Meijer, che ha condiviso una serie di fotografie in cui mostra il lato patinato delle proprie immagini e la versione reale dello scatto, magari qualche attimo prima del “click” della macchina fotografica.

Rianne è senza dubbio una bella ragazza, ma un conto è vederla nei momenti di massimo splendore, con la pelle tirata e i filtri fotografici giusti, un altro è osservarla senza trucco, magari non in posa e senza alcun filtro fotografico. In questa seconda versione la ragazza è una fra le tante, bella come prima ma in una versione di normalità.

Rijanne ha spiegato la propria “confessione” di influencer: “Ho deciso di condividerli perché mi sembrava ingiusto mostrare solo immagini perfette. Spero che le persone che vedono le immagini perfette di belle ragazze e iniziano a sentirsi insicure pensino a questi post e riflettano sul fatto che quelle foto non sono quasi mai perfette come sembrano. Ovviamente volevo anche far ridere“.

Tutte le immagini sono condivise con il permesso di Reianne Meijer.

Rianne Mejier#5:

Rianne Mejier#6:

Rianne Mejier#7:

 
Vanilla Magazine Club
Gruppo Chiuso · 4986 membri
Iscriviti al gruppo
Il gruppo ufficiale di Vanilla Magazine. Hai un suggerimento, un'idea o una semplice opinione per nuovi post, correzioni per quelli già pubblicati o ...
 

Rianne Mejier#8:

Rianne Mejier#9:

Rianne Mejier#10:

Rianne Mejier#11:

Rianne Mejier#12:

Rianne Mejier#13:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...