Il pilota Christiaan Van Heijst e l’amico Daan Krans sono diventati famosi su internet grazie alle proprie spettacolari fotografie realizzate dalla cabina di un aeroplano, che portano lo spettatore “sopra la tempesta“, una visuale insolita per chiunque non piloti uno dei grandi vettori del cielo. La spettacolarità delle fotografie è un bel mix di visuale interna ed esterna, che consente di comprendere non solo la situazione meteorologica all’esterno dell’aereo, ma anche cosa succeda all’interno della cabina di pilotaggio.

L’immagine sottostante mostra una nuvola illuminata da un fulmine tra Pechino e Shanghai. Van Heijst racconta: “La nuvola qui sotto è apparsa sul nostro radar solo pochi minuti prima che la avvistassimo, e ci si è parata di fronte la maestosa potenza di un fulmine che la illuminava al suo interno. Quando siamo stati in prossimità del temporale abbiamo dovuto deviare di 10 chilometri, in modo da evitare di incontrarlo di fronte“.

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 5

Sotto: l’immagine di un’Aurora Boreale:

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 6

Sotto si vedono i fulmini che solcano il parabrezza dell’aeroplano come delle crepe di elettricità. L’immagine sotto è stata scattata in Canada.

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 4

Van Heijst naturalmente non scatta le sue spettacolari immagini mentre è ai comandi dell’aereo, un 747 Cargo, ma quando i suo colleghi ne prendono il posto. Il pilota racconta di come, a volte, i temporali siano così violenti da impedire addirittura di scattare le fotografie.

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 1

Sotto, la cabina di pilotaggio a 180°.

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 2

Sotto, due spettacolari formazioni nuvolose in lontananza:

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 3

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 7

La cabina di pilotaggio e un pilota:

Fotografie Meteorologiche Aeroplano 8

I due amici hanno aperto un sito, Amazing Aviation, dove vendono le proprie immagini al pubblico.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...