Affacciato sulle coste dell’Oregon, a poca distanza da Cape Perpetua, si trova il Pozzo di Thor, una cavità naturale che assomiglia ad un buco senza fondo sulle coste del Pacifico. Il pozzo, anche se non è privo di fondo perché comunicante con il mare, è bello quanto pericoloso, e affascina appassionati di natura e fotografia ormai da decenni.

Conosciuto negli Stati Uniti come “Tubo di scarico del Pacifico”, il pozzo è in realtà una cavità nella roccia che serve esclusivamente a far sfogare l’acqua dell’oceano sulla costa. La sua profondità è di soli 6 metri, ma durante le tempeste la forza con cui viene risucchiata verso il mare sarebbe in grado di diventare una trappola senza via di fuga per chiunque vi cadesse dentro.

Le giornate più spettacolari per visitare il Pozzo di Thor, così chiamato perché si è immaginato l’urto di un martello “divino” per la sua genesi, sono ovviamente quelle temporalesche e con l’alta marea, quando l’acqua riempie con tutta la sua forza la costa e il pozzo diventa quasi un “buco” nel bel mezzo del mare.

Nel video sottostante, intitolato: “Perché non dovreste stare molto vicino al pozzo di Thor”, è possibile apprezzare la velocità con cui le condizioni della forza dell’acqua cambino, anche in giornate di relativa calma del mare:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...