Il mercato dei gadget si è evoluto enormemente nel corso dell’ultimo decennio. Se durante gli anni ’80 erano pochissimi i prodotti personalizzabili, come borse o penne e poco altro, la diffusione della stampa digitale ma soprattutto di internet e del mercato globale hanno contribuito ad allargare il bacino di utenti che sono in grado di customizzare ogni tipo di prodotto.

Le penne USB o l’agenda sono ormai un grande classico, anche se l’evoluzione della tecnologia e la diffusione degli smartphone sembra che farà passare di moda, prima o poi, anche questi. Un oggetto che stupisce piacevolmente è il portachiavi, che ha il pregio di essere un grande classico che tutti, al pari degli Smartphone, utilizziamo quotidianamente.

Sotto, il portachiavi con allarme, che attiva un avviso sonoro a 140 decibel nel caso in cui le chiavi si stacchino dal dispositivo o si prema il grande pulsante centrale:

Il portachiavi, nonostante possa sembrare un accessorio soltanto “statico”, è un oggetto che ha recentemente subito una decisa accelerazione tecnologica grazie alla possibilità della geolocalizzazione, che associa le chiavi a un’App con una mappa che consente la localizzazione sul proprio telefono cellulare.

Sotto, il portachiavi personalizzato di tipo “Tile”, che consente la geolocalizzazione del mazzo di chiavi tramite App per Smartphone:

L’azienda, o i privati, che vogliano stupire i propri clienti o un gruppo di amici, potranno spendere qualche euro per un portachiavi personalizzato, in grado di essere geolocalizzato in caso di smarrimento o furto, regalando un oggetto di grande appeal tecnologico al prezzo di un cappuccino e brioche.

Sotto, un portachiavi più tradizionale a forma di Casa:

Per le aziende alla ricerca di un portachiavi più tradizionale, ad esempio in acciaio e pelle o con il gettone per la spesa, le soluzioni disponibili sono ancora più a buon mercato, e consentono di promuovere il proprio brand con un gadget che viene tenuto in mano più e più volte nell’arco della giornata.

Il portachiavi non è solo un prodotto “da azienda”, ma anche un regalo per familiari e persone care, perfetto ad esempio per gli smemorati che dimenticano spesso le chiavi di casa in luoghi remoti. Le modalità di personalizzazione dei portachiavi sono semplici e spesso vantaggiose (con un minimo d’ordine per cui bastano solitamente poche decine di pezzi) e consentono di fare sicuro colpo sia sui clienti sia su un gruppo di amici.

Avatar
Antonio Pinza

Quando avevo 3 anni volevo fare l’astronauta, oggi ho le idee molto meno chiare, ma d’altronde chi ha detto che bisogna avere un piano preciso? Nella vita ho “fatto” svariati lavori, praticato sport, viaggiato, letto e mangiato di tutto. Mentre continuo a perdermi nei meandri della mia esistenza scrivo su Vanilla Magazine.