Il cambio delle mode in termini di tendenze ha sovvertito anche il campo multimediale relativo al gioco digitale. Un settore che nel corso degli ultimi 12 anni è cambiato spesso, adattandosi ai tempi, ma soprattutto alle abitudini e alle tendenze degli utenti attivi. Il gioco online ha attraversato una fase di forte crescita sul mercato italiano nel corso degli ultimi 10 anni. Tuttavia se si va ad approfondire l’argomento, ci si imbatte in dati contrastanti, tra le varie attrattive di gioco, che nel corso del tempo, si sono succedute per quanto riguarda il gradimento del pubblico.

Il trend relativo al gioco online per il 2020

Arrivati a metà del 2020 è possibile tracciare un bilancio concreto rispetto a quanto si è visto durante questi anni, in materia di gioco digitale e di casinò online. E’ stato grazie alla diffusione dei mini-casinò se sono stati rilanciati giochi come la roulette digitale, il baccarat, ma ancora di più le slot machine, i videopoker e il blackjack. Secondo i dati che sono stati raccolti e analizzati nel corso di questi anni, ci sono state delle tendenze che hanno influenzato l’intero settore per il gioco digitale, le poker room e i casinò online. Oggi sono proprio i giochi da casinò ad aver acquisito maggior prestigio e rilievo, almeno in termini di popolarità e di gradimento: in particolare la formula di casino online con bonus risulta essere una delle più diffuse e apprezzate dal grande pubblico del web. Il gioco online oggi si è spostato quindi su un certo tipo di gioco che privilegia il divertimento, mentre fino a poco tempo fa era il poker, gioco di abilità più strutturato ad aver tenuto banco per lungo tempo. Non a caso è diffuso il termine di pokermania, facendo riferimento alla stagione florida per il Texas Hold’Em, che per la prima volta in Europa, così come in Italia, ha avuto più apprezzamenti e fortuna rispetto alla sua versione classica.

La classifica adeguata all’indice di gradimento del pubblico per le attrattive di gioco

Malgrado non sia così semplice stabilire una classifica veritiera e capace di durare nel tempo, i giochi che hanno saputo attirare una massa critica maggiore, per il circuito dei casinò online sono dal 2016 legati all’offerta delle sale da gioco, che prediligono le applicazioni per i dispositivi mobili quali smartphone e tablet. L’ascesa dei casinò game è coincisa con la diminuzione del traffico per il poker digitale, che nel corso degli ultimi 8 anni ha ridotto le sue entrate di circa 800-900 mila euro l’anno, toccando il livello più basso durante la stagione 2017-2018, che al contempo definiva il primo decennio per le poker room legali in Italia.

L’evoluzione del gioco digitale: il passaggio dalle poker room ai casinò games

E’ vero che il successo dei casinò game ha coinciso perfettamente con l’inizio del periodo negativo per il poker online, sia esso legato al poker da torneo, così come al cash game. Proprio per questo motivi i giochi online in Italia hanno avuto successo,durante gli ultimi annivisto che il mercato era già stato sondato e preparato bene da quasi sette anni della cosiddetta pokermania. Un successo che era partito da lontano, precisamente dal Canada, dove un ingegnere dell’Alberta, Randy Blumer, ebbe la brillante idea di portare il suo passatempo preferito su internet.

Una storia che arriva fino al presente: il gioco online e la sua evoluzione multimediale

La storia naturalmente ci dice che la qualità di quel servizio non era certo ottimale, a differenza delle attuali poker room e sale da gioco presenti sul mercato, ma ciò nonostante fu sufficiente per diffondere la moda del gioco online, specialmente dopo l’intervento del governo statunitense, che nel 1998 aveva convertivo in gioco d’azzardo legale con soldi veri, l’idea innovativa dell’ingegnere canadese. Da questo momento in poi per il gioco d’azzardo online furono anni importanti, costellati da traguardi raggiunti e da obiettivi perseguiti, con una tecnologia che si basava quasi esclusivamente su device per computer fissi.

Come iniziò il fenomeno del gioco digitale: storia di un fenomeno di massa

Strano a dirsi il fenomeno del gioco online partì non dagli appassionati di poker tradizionali, ma da informatici, smanettoni e geek dell’epoca. Da quel momento in poi il circuito del gioco online non si è più fermato, nonostante oggi il mercato sia meglio rappresentato dalle scommesse sportive e dal casinò online, visto che il poker ha dimezzato le proprie entrate sia in Europa sia in America. Si è creato la propria nicchia di veri appassionati, i quali hanno un approccio differente, rispetto a chi oggi ricerca svago e divertimento su un provider specializzato in casinò online.

I giochi maggiormente diffusi oggi: casinò games e trend del 2020

Proprio per questo motivo oggi sono i giochi da casinò come blackjack, roulette, slot machine e baccarat a dettare la linea. Già dal 2017 infatti slot machine e blackjack rappresentano oltre il 55% dei giochi più visitati e praticati tra gli appassionati di casinò virtuali. Prendiamo un gioco come il blackjack, il quale rispetto al poker sfrutta il vantaggio di poter essere praticato da soli contro il banco, con una rapidità di risparmio temporale, che lo rende uno dei giochi più appetibili da praticare su internet oggi.

Il caso del blackjack: il gioco di carte del momento

Il blackjack è un gioco molto dinamico che basa la sua funzionalità sul fatto che si possa giocare in qualsiasi contesto, essendo un player vs player. In pratica il giocatore sfida il banco e tenta la carta fortunata per vincere. La versione digitale è esattamente identica a quella da casinò terrestre, con la differenza che è un software a simulare i mazzi di carte che vengono utilizzati per il suo svolgimento. Trattandosi di un gioco dove in teoria è possibile contare le carte, è utile quindi acquisire esperienza prima di puntare forte per vincere.

Sarà difficile invece intuire quali potrebbero essere i trend del prossimo anno, visto che anche in termini di gaming, le novità vengono ormai tenute segrete fino alla fine, visto che il marketing e la programmazione hanno avuto un cambio di rotta durante gli ultimi anni della scorsa decade appena conclusa.

Avatar
Antonio Pinza

Quando avevo 3 anni volevo fare l’astronauta, oggi ho le idee molto meno chiare, ma d’altronde chi ha detto che bisogna avere un piano preciso? Nella vita ho “fatto” svariati lavori, praticato sport, viaggiato, letto e mangiato di tutto. Mentre continuo a perdermi nei meandri della mia esistenza scrivo su Vanilla Magazine.