Nelle fotografie si osservano i ritratti in bianco e nero delle donne/guardie del campo di concentramento di Berger-Belsen, in attesa del giudizio, durante il 1945. Il campo non era originariamente pensato come un luogo di sterminio, ma come un campo di lavoro per i prigionieri di guerra, simile a Dachau, costituito nel 1933. Durante il 1940, 1941 e 1942 qui morirono circa 18.000 soldati russi di Tifo, mentre dal 1943 lo spazio fu utilizzato come campo di sterminio per persone di religione Ebraica, i prigionieri politici, criminali ma anche ROM, Testimoni di Geova e omosessuali. Durante il periodo di utilizzo come campo di concentramento, a Berger Belsen morirono circa 50.000 persone, di cui 35.000 solo a inizio del 1945 uccisi dal Tifo.

Frieda Walter: condannata a 3 anni di carcere

donne naziste 03

Juana Bormann: condannata a morte

donne naziste 01

Herta Bothe: condannata a 10 anni di carcere. Fu rilasciata il 22 Dicembre 1951

donne naziste 02

Anna Hempel: condannata a 10 anni di reclusione

donne naziste 04

Helena Kopper: condannata a 15 anni di carcere

Helena-Kopper

Herta Ehlert: condannata a 15 anni di carcere

donne naziste 06

Hilde Liesewitz: condannata a 1 anno di reclusione

donne naziste 10

Ilse Forster: condannata a 10 anni di prigione

donne naziste 07

Gertrude Feist: condannata a 5 anni

donne naziste 12

Hildegard Lohbauer: condannata a 10 anni di carcere

donne naziste 09

Gertrude Saurer: condannata a 10 anni

donne naziste 11

Sotto Elizabeth Volkenrath: uno dei capi del campo di concentramento. Fu condannata a morte e impiccata il 13 dicembre 1945

donne naziste 13

Fotografie: Imperial War Museum

Categorie: Fotografia

Matteo Rubboli

Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...