L’artista autore di queste splendide tele raffiguranti paesaggi urbani, in particolare i ponti, è Anne Bascove, originaria di Philadelphia, dove è nata nel 1946, vive e lavora a New York. Anne sino a circa vent’anni orsono era una illustratrice, poi la passione per la pittura l’ha conquistata ed ha fatto il passaggio della barricata. Le sue opere sono state esposte presso il museo della città di New York, l’Arsenal a Central Park, la Municipal Art Society, l’Hudson River Museum, e molti altri, mentre fanno parte delle collezioni permanenti della Pannsylvania Academy of Fine Art e la Collezione Oresman. Richard Haw, autore del libro “Art of the Brooklyn Bridge: A Visual History”, scrive:

Le sue tele hanno fornito una visione nuova ed energetica della nostra percezione dei paesaggi urbani delle nostre città. Dipinte con linee calde e sensuali, e con una fantastica attenzione alle forme geometriche, le tele di Bascove reimmaginano la città come una sirena voluttuosa. Catturando le linee muscolose della città, con una fine grazia femmile, Bascove è riuscita ad eguagliare la finezza di Georgia O’Keeffe. Un compito non facile“.

Bascove ha appena lanciato un nuovo sito web dove sono esposti questi dipinti insieme ad un portfolio con i suoi più recenti collage, un cambiamento decisamente radicale nei media, il messaggio e messa a fuoco.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...