L’Istituto della Memoria Nazionale (INR) Polacco ha recentemente pubblicato i ritratti corredati da nomi dei quasi 10.000 nazisti che furono impiegati nel campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. I membri delle SS (precisamente 9.686), da comandanti a soldati, erano in prevalenza tedeschi, e le occupazioni precedenti la loro attività di carnefici erano le più svariate come agricoltori, macellai, insegnanti, calzolai e altre decine di professioni fra le più comuni.

Il Campo di Concentramento di Auschwitz è oggi patrimonio dell’Umanità UNESCO, memoria di uno dei più terribili drammi della storia dell’umanità. Al suo interno trovarono la morte circa 1,3 milioni di persone (stime pubblicate su Wikipedia), in larga parte ebrei ma anche di molte altre “diversità criminali” ravvisate dalla leadership del partito nazista: omosessuali, prigionieri di guerra russi, prostitute, zingari, testimoni di Geova e così via. Jaroslaw Szarek, direttore dell’istituto, afferma alla BBC che lo scopo della pubblicazione dell’archivio dei ritratti dei carnefici dell’olocausto di Auschwitz è anche quello di combattere le menzogne (come ad esempio il negazionismo della Shoah) che infamano la memoria delle persone morte durante lo sterminio.

Dopo la guerra l’ex comandante del campo Arthur Liebehenschel, insieme ad altri 33 alti ufficiali, furono giustiziati per impiccagione in seguito al riconoscimento dei loro crimini, ma moltissime altre guardie, fra cui 200 donne, furono rilasciate e trascorsero il resto della propria vita nell’ombra, principalmente in Germania ma anche in Sudamerica.

Nel 1963 oltre 20 ufficiali SS di rango inferiore furono messi a processo per crimini contro l’umanità a Francoforte, nella Germania Ovest. Alcuni, come Wilhelm Boger “la Tigre di Auschwitz”, furono incarcerati a vita, ma molti, come il dentista del campo Willi Schatz, furono assolti e rilasciati.

Il Database con tutti i nomi dei Mostri di Auschwitz è disponibile sul sito Pamiec.PL.

criminali-nazisti-01

Fritz Taddiken:

criminali-nazisti-21

Walt Salawev:

criminali-nazisti-20

Ernst Panirzsch:

criminali-nazisti-19

Gottfrid Paggen:

criminali-nazisti-18

Detl. Nebbe:

criminali-nazisti-17

Robert Nagy:

E' uscito il 1° libro di Vanilla Magazine, ordinalo su Amazon:

Vittime e Carnefici: il Nazismo attraverso 63 storie di orrore ed Eroismo

criminali-nazisti-16

Jhs. Maranca:

criminali-nazisti-15

Rich. Lamb:

criminali-nazisti-14

Will Heindorf:

criminali-nazisti-13

Jos. Hafner:

criminali-nazisti-12

Joh. Gunesch:

criminali-nazisti-11

E' uscito il 1° libro di Vanilla Magazine, ordinalo su Amazon:

Vittime e Carnefici: il Nazismo attraverso 63 storie di orrore ed Eroismo

Gottfrid Grundshok:

criminali-nazisti-10

Martin Flohr:

criminali-nazisti-09

Joh. Fischer:

criminali-nazisti-08

Ernst Fischer:

criminali-nazisti-07

Sam Exler:

criminali-nazisti-06

K. Bistritz:

E' uscito il 1° libro di Vanilla Magazine, ordinalo su Amazon:

Vittime e Carnefici: il Nazismo attraverso 63 storie di orrore ed Eroismo

criminali-nazisti-05

Fel Becker:

criminali-nazisti-04

Ernst Badstuebner:

criminali-nazisti-03

H.F.G. Ansorg:

criminali-nazisti-02

Fonte: Daily Mail

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...