I produttori della birra giapponese Suntory hanno appena inventato un modo per realizzare i cubetti di ghiaccio con la tecnica di stampa in tre dimensioni, rendendo il bicchiere un semplice contenitore trasparente di un bellissimo oggetto di design. Grazie alla collaborazione fra una agenzia pubblicitaria giapponese e i produttori di birra, questi sono i primi cubetti di ghiaccio realizzati con una stampante 3D al mondo, e sembrano davvero sensazionali per il livello incredibile di dettaglio. Parrebbe quasi un peccato versare il whiskey o la birra sopra la Statua della Libertà, il David di Michelangelo, o uno squalo che salta fuori dall’acqua.

3D-Milled-Whiskey-Ice-Cube-Sculptures-1

D’altronde l’evoluzione delle stampanti tridimensionali sta registrando una accelerata davvero incredibile, e modelli economici come la Micro, venduta a 150 €, renderanno questo tipo di realizzazioni sempre più comuni anche in luoghi atipici come le case o i piccoli studi grafici. Probabilmente, in un lontano futuro, stampanti 3D in grado di scolpire qualsiasi cosa saranno ospitate nei frigoriferi, in modo da disegnare i cubetti di ghiaccio, nelle auto, forse addirittura nei Tablet e in chissà quale altro dispositivo, il tutto volto ad aumentare ad un livello infinito la personalizzazione di qualunque “cosa” ci capiti per le mani. Il futuro è molto più sorprendente di quanto non siano riusciti ad immaginare nel passato.

3D-Milled-Whiskey-Ice-Cube-Sculptures-4

3D-Milled-Whiskey-Ice-Cube-Sculptures-5

3D-Milled-Whiskey-Ice-Cube-Sculptures-6

3D-Milled-Whiskey-Ice-Cube-Sculptures-7

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...