Fra le montagne del sud della Cina, nella remota provincia di Guangxi, le donne del villaggio Huangluo seguono uno stile di cura dei capelli tradizionale, una bellezza unica al mondo. Per la minoranza etnica “Yao“, i capelli delle donne sono fra i beni più preziosi che esistano, e in Cina il villaggio è noto come “Paese dei capelli lunghi“, riconosciuto anche dal Guinness dei Primati come il luogo con la media di capelli più lunghi al mondo. Le nere capigliature di queste donne possono raggiungere i 2,1 metri di lunghezza, e riescono a mantenere un aspetto forte e brillante sino alle età più avanzate, senza mostrare un singolo capello bianco.

Il segreto?

Sembra risiedere in un particolare shampoo a base di acqua di riso fermentato, con il quale le donne si lavano settimanalmente.

Fotografia di Arian Zwegers condivisa con licenza Creative Commons 2.0 via Flickr:

Il look delle signore di Huangluo funzionale rispetto alle circostanze in cui si trovano. I capelli vengono infatti sciolti soltanto in presenza del marito e dei figli, mentre in pubblico l’acconciatura è tipicamente raccolta. Le donne di Huangluo possono tagliare i capelli soltanto una volta nella propria vita, al compimento del loro 18° esimo compleanno. Al momento del matrimonio la capigliatura della donna viene donata allo sposo, e da allora non verrà mai più tagliata. I capelli che cadono naturalmente vengono però raccolti e curati, e venduti per fare delle parrucche.

Sotto, il taglio dei capelli. Fotografia di shankar s. condivisa con licenza Creative Commons via Flickr:

Le diverse acconciature rappresentano anche il diverso status sociale della portatrice, e ad esempio se si portano a mo’ di vassoio in cima alla testa significa che la donna è sposata ma non ha ancora dei figli. Nel caso in cui una donna porti un foulard sui capelli significa che è alla ricerca di marito, e il velo rappresenta la segretezza dei capelli della ragazza, che potranno essere svelati soltanto nel momento in cui diverrà sposa.

La qualità dell’acqua di riso come prodotto di pulizia è stata certificata anche dalla dottoressa Margaret Trey di New York, che afferma come dopo un uso prolungato di questo derivato naturale i capelli diventino molto più forti e sani.

Fotografia di Arian Zwegers condivisa con licenza Creative Commons 2.0 via Flickr:

Nel caso in cui si torni ai prodotti commerciali, i capelli diventano molto più esili e difficili da trattare. Il segreto di bellezza delle donne di Huangluo consente a queste ultime di non avere capelli bianchi nemmeno a 80 anni di età, un risultato impensabile per la maggior parte delle persone al mondo.

Nel video sotto una donna mostra i suoi capelli e l’acconciatura tradizionale:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...