L’artista scozzese, con studio a Londra Lee Borthwick, ha un dono straordinario: è in grado di rivestire perfettamente ceppi di legno presenti in natura con specchi per formare opere d’arte splendidamente surreali. La progettista crea delle installazioni sia da interno che da esterno, opere che si possono appendere ad una parete, e altre che a volte sono nascoste nel mezzo di una foresta incontaminata. Il filo che collega ogni suo lavoro è l’amore per la natura selvaggia, che ha scoperto durante un periodo di studio in Finlandia: le foreste, i grandi laghi, gli spazi solitari, le hanno ispirato l’uso di materiali organici, che possano offrire un’esperienza tattile e poetica allo spettatore.

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 09Ogni scultura e installazione utilizza materiali naturali, organici, e rigenerati, che creino un collegamento visivo, grazie agli specchi, tra uomo e natura. Quello che non si può apprezzare in un primo momento, è come gli specchi siano perfettamente tagliati per seguire le irregolarità delle superfici di legno a cui sono attaccati.

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 10Le Installazioni all’aperto della Borthwick sono uno spettacolo dentro lo spettacolo della natura: nel bel mezzo del nulla, durante una passeggiata, si può incontrare un tratto di bosco abitato da specchi di ogni forma e dimensione. Grazie alla tecnica dell’artista, i ceppi ricoperti di specchio consentono di avere, a qualsiasi tipo di pubblico che si imbatta in loro, un momento di riflessione, in modo non convenzionale.

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 11

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 12

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 13

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 01

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 02

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 03

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 04

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 05

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 06

Le opere di legno e specchi di Lee Borthwick 07

 

Annalisa Lo Monaco
Annalisa Lo Monaco

Lettrice compulsiva e blogger “per caso”: ho iniziato a scrivere di fatti che da sempre mi appassionano quasi per scommessa, per trasmettere una sana curiosità verso tempi, luoghi, persone e vicende lontane (e non) che possono avere molto da insegnare.