Il caffè è fra le bevande più amate dagli italiani, e Giulia Bernardelli l’artista che trasforma il colore nero dell’acqua e caffeina in meravigliose opere d’arte che stanno letteralmente facendo impazzire decine di migliaia di persone su internet. Giulia è dottoressa in Arte lavora in un museo di Mantova, la sua città, dove nella galleria d’arte/libreria del padre trasmette ai bambini l’amore e la passione per tutto ciò che è creativo. Le sue realizzazioni nascono dall’esigenza di mostrare ciò che le passa per la mente mentre è seduta ad un bar o fa colazione a casa. Dalla tazzina prendono forma figure di cartoni animati, fantasie o raffigurazioni di animali che, fino a poco tempo prima, erano soltanto pensieri impalpabili di una persona che sorseggia un espresso.

La creatività non è una caratteristica elitaria di chi è capace, è un vero proprio stile di vita che rende l’esistenza più ricca e positiva.

Le opere di Giulia, in arte Bernulia, sono però caduche come fiori primaverili, e vengono lasciate intatte soltanto per il tempo di uno scatto. Una volta fotografata, l’opera viene mangiata, cancellata o comunque resa assai diversa da quel che appariva. Le immagini non sono soltanto fatte di caffè, ma spaziano fra tanti generi alimentari. Il senso dell’arte di Giulia è anche questo, e ha un fascino davvero senza tempo.
Giulia Bernardelli 02 Giulia Bernardelli 03 Giulia Bernardelli 04 Giulia Bernardelli 05 Giulia Bernardelli 06 Giulia Bernardelli 07 Giulia Bernardelli 08 Giulia Bernardelli 09 Giulia Bernardelli 10Giulia Bernardelli 01 Giulia Bernardelli 11

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...