E’ stato avvistato il 15 Gennaio 2019 il gigantesco squalo soprannominato “Deep Blue”, un esemplare femmina di oltre 6 metri di lunghezza che era già stato filmato in Messico nel 2013 (qui l’articolo), e che è tornato a far parlare di sé grazie a un’intera giornata trascorsa a nuotare con un gruppo di apneisti.

Osservare un animale di queste proporzioni vicino agli esseri umani è impressionante, ma “Deep Blue” è un gigante gentile, per nulla interessato ad attaccare l’uomo ma intento a nuotare placidamente con loro. Lo squalo è probabilmente di nuovo in stato interessante (come nel filmato del 2013) e rappresenta lo squalo più massiccio mai ripreso in video.

L’avvistamento è raro e inaspettato, perché gli squali bianchi sono rarissimi alle Hawaii. L’animale ha raggiunto un gruppo di squali tigre che stavano mangiando la carcassa di una balena, unendosi al banchetto. Deep Blue, che ha un’età stimata di oltre 55 anni, sembra metaforicamente essere un vero e proprio “guardiano del mare” dell’Oceano Pacifico. Un guardiano che è fondamentale curare, e preservare, in modo che non sia fra gli ultimi della propria specie.

Sotto, il video della nuotata con Deep Blue:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...