L’artista polacco Jakub Rozalski, soprannominato “Werewolf” ha realizzato una serie di dipinti retro-futuristici dal tema distopico, ambientati all’inizio del ‘900 nell’Europa dell’Est. In paesaggi di campagna, fra neve e steppa o nei villaggi, i protagonisti diventano dei giganteschi Mecha, robot dalle forme umanoidi, oppure inquietanti licantropi, che minano la serenità dei villaggi e dei loro abitanti.

dipinti-distopici-01

Nei dipinti si ritrovano diverse iconografie fantascientifiche e cinematografiche come Star Wars, Star Trek, la Guerra dei Mondi, il Nazismo e molto altro. L’intento di Rozalski è “Commemorare questo periodo triste e tragico della storia, per far luce su eventi che altrimenti resterebbero nell’ombra. Mi piace mescolare fatti e situazioni storiche con le mie idee, la mia visione della realtà”. Grande importanza è data ai dettagli come i costumi o i meccanismi delle macchine, che consentono di contestualizzare in un dato periodo storico il quadro.

dipinti-distopici-02

La raccolta dei dipinti è diventata addirittura un gioco di società finanziato dalla community di Kickstarter con 1 milione e 800 mila dollari di acquisti, dal titolo “The World of Scythe”, uno dei maggiori successi di giochi di ruolo mai finanziati su kickstarter. Il libro, dall’omonimo titolo, è ora disponibile a 40 dollari su ArtShop.

Sotto, il libro con gli artworks:

libro-rozalskidipinti-distopici-04dipinti-distopici-05dipinti-distopici-06dipinti-distopici-07dipinti-distopici-08dipinti-distopici-09dipinti-distopici-10dipinti-distopici-11dipinti-distopici-12dipinti-distopici-13dipinti-distopici-14dipinti-distopici-15dipinti-distopici-16dipinti-distopici-17dipinti-distopici-18dipinti-distopici-19dipinti-distopici-20dipinti-distopici-21dipinti-distopici-22dipinti-distopici-23dipinti-distopici-24dipinti-distopici-25dipinti-distopici-26dipinti-distopici-27dipinti-distopici-28dipinti-distopici-29dipinti-distopici-30dipinti-distopici-31dipinti-distopici-32dipinti-distopici-33dipinti-distopici-34dipinti-distopici-35dipinti-distopici-36dipinti-distopici-37dipinti-distopici-38dipinti-distopici-39dipinti-distopici-40dipinti-distopici-41dipinti-distopici-42dipinti-distopici-43dipinti-distopici-44dipinti-distopici-45dipinti-distopici-46dipinti-distopici-47dipinti-distopici-48dipinti-distopici-49dipinti-distopici-50dipinti-distopici-51dipinti-distopici-52dipinti-distopici-53dipinti-distopici-54dipinti-distopici-55dipinti-distopici-56dipinti-distopici-57dipinti-distopici-58dipinti-distopici-59dipinti-distopici-60dipinti-distopici-61dipinti-distopici-62dipinti-distopici-63dipinti-distopici-64dipinti-distopici-65

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...