Gli USA sono per antonomasia la terra degli eccessi, in particolar modo di quelle esagerazioni che consacrano il maestoso e il cibo. Si pensi, ad esempio, al successo di Buddy Valastro, pasticcere italo-americano che con le sue torte immangiabili ma visibilmente piacevoli si è costruito un fiorente impero o a tutti quei video di Tasty, rubrica nata dal genio di Buzzfeed, che consacra improbabili accostamenti culinari a favore della loro grandezza o bellezza, senza contare gusto e calorie.

Patatine-All-You-Can-Eat-2

Sul filone di questo pensiero i manager di McDonald’s , a fronte di un ragionamento funzionante in termini di business ma fallace nel campo di salute dei consumatori, hanno lanciato in Missouri la possibilità di avere patatine fritte illimitate nel ristorante della catena. Verrà in pratica allestito un all-you-can-eat a cifra fissa in cui l’obiettivo principale sarà riempirsi lo stomaco di cibo “sfizioso e gustoso” senza pensare all’eccesso di calorie o grassi saturi. 

Ne sarà ben contento Morgan Spurlock che, nel 2004, denunciava gli eccessi del fast food sottolineando come taglie pantagrueliche di Coca – Cola o menù da 10000 calorie portassero danni importanti alla salute, oltre che a una particolare forma di dipendenza. 

Poco dopo il rilascio della notizia, il web italiano ha reagito con entusiasmo senza tener però conto che, se questa forma di “all you can eat” ha le tempistiche di Primark a Milano, dovremo aspettare almeno fino più o meno al 2063In ogni caso, è oggettivo che il cibo di McDonald’s non sia salutare, ma ritengo che spesso sia necessario qualche strappo alla regola.

Dopo un concerto esiste qualcosa di più soddisfacente di un panino pieno di salsa?

Sicuramente se arriverà in Italia questa forma di abbuffata sarà un successo, più o meno criticabile dai salutisti moralisti (vedi il caso KFC costretto a chiudere data la troppa affluenza la scorsa domenica) ma affidiamoci, ancora una volta, al buon senso.

E ad un’insalata lava coscienza il giorno successivo.

Francesca Scrimizzi
Francesca Scrimizzi

Una persona alla ricerca della retta via. Nel mentre scrivo, vado ai concerti, cucino, viaggio e cado dalle scale.