A Chicago una chiesa sconsacrata è tornata ad essere utilizzata come edificio laico: la maestosa costruzione è stata trasformata da luogo di culto in una casa unifamiliare, che vanta sette camere da letto e sei bagni.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 09

Come per molti di questi tipi di progetti architettonici, che intendono riutilizzare uno spazio per fini completamente diversi da quelli originali, l’interno è stato sventrato, ma la struttura esterna è rimasta intatta.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 07

I nuovi proprietari hanno mantenuto le splendide vetrate e il campanile, che creano una giustapposizione fantastica con gli arredi puliti e contemporanei.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 08

Gli studi Linc Thelen Design e Scrafano Architects hanno collaborato per rendere questo progetto una realtà, e non è stata una sfida da poco.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 05

Il grande salone ha un’altezza di quasi otto metri, al fine di mostrare le travi in legno del soffitto. Sono stati progettati su misura il tavolo della sala da pranzo, una parete di arrampicata per una delle camere da letto, e gran parte dell’arredamento.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 01

In ogni stanza, storia e modernità si incontrano, donando un tocco eclettico all’intero spazio.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 06

Le linee audaci, i colori neutri e gli arredi, sono esaltati dal fascino antico dell’edificio, dovuto in gran parte alle vetrate originali, presenti in quasi tutti gli ambienti della casa. Sono il ricordo dalla vita precedente della costruzione, e un legame spirituale con essa.

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 10

La sala da pranzo:

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 11

Una camera da letto:

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 12

L’armadio per le arrampicate:

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 03

Il bagno:

Chiesa trasformata in abitazione a Chicago 04

Annalisa Lo Monaco
Annalisa Lo Monaco

Lettrice compulsiva e blogger “per caso”: ho iniziato a scrivere di fatti che da sempre mi appassionano quasi per scommessa, per trasmettere una sana curiosità verso tempi, luoghi, persone e vicende lontane (e non) che possono avere molto da insegnare.