Roy James è un signore di 72 anni che vive sull’isola di Sheppey, nella regione del Kent, in Gran Bretagna. Nonostante l’apparenza di normalità, questo pensionato nasconde nel proprio giardino un segreto dal valore elevatissimo. Negli anni ’90, infatti, iniziò la costruzione di un gigantesco plastico ferroviario, che ha raggiunto oggi le impressionanti dimensioni di 280 metri quadrati e che è costato all’uomo, in totale, una cifra superiore ai 300.000 euro.

Il plastico oggi ospita oltre 100 modellini di treni, 400 vagoni e innumerevoli riproduzioni in miniatura di alberi, case, mulini, stazioni ferroviarie, fabbriche e uomini, risultando uno spettacolo semplicemente impressionante per qualsiasi appassionato del genere. La costruzione è realizzata al coperto, ed è stata fatta all’esterno dell’abitazione dell’uomo per una ragione sicuramente singolare. Quando iniziò a costruire il plastico, la fidanzata Hettie gli proibì di costruire il plastico in casa, e James dovette trovare una soluzione al proprio desiderio di realizzare qualcosa di davvero grandioso.

La soluzione ideale si rivelò essere la costruzione di una struttura dedicata in giardino, che coprisse il plastico e consentisse a Hettie di ampliare la città, che nel frattempo fu battezzata “Dream City Railway”, a dismisura. Durante tutta la sua carriera di modellista, Roy James ha acquistato migliaia di pezzi ma, come afferma al Daily Mail, “si è trattato di un ottimo investimento, perché i pezzi che prima andavano a centinaia di sterline oggi li posso rivendere a migliaia“.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...