Passeggiando per Boston, magari durante una fresca giornata di primavera, potrebbe capitarvi di imbattervi in una libreria che sembra uscita da un film degli anni ’70 o ’80, anche se ha aperto quasi 2 secoli fa, nel 1825. E’ il Brattle Book Shop, che offre una scelta di 250.000 libri, cartoline, mappe e stampe che spaziano in tutti i generi e in tutte le epoche della letteratura mondiale.

Fonte immagine: Chris Ball via Flickr condivisa con licenza Creative Commons

I primi due piani sono pieni di libri usati, ma lo spazio è limitato. Fra i tanti scaffali bisogna districarsi in intrecci con gli altri lettori e gli sgabelli, che consentono di raggiungere i piani più alti delle librerie. Il terzo piano espone la merce più pregiata, fra cui diversi libri di antiquariato e numerose prime edizioni, che hanno un valore maggiore rispetto a quelli dei piani inferiori.

Fuori dal negozio, incastrato tra due edifici industriali in mattoni, si trova un ampio spazio per la vendita all’aperto. Scaffali e librerie sono pieni di libri che vengono venduti a un minimo di 3 dollari, e spaziano da piccoli racconti di scrittori russi a enciclopedie usate, ormai ritenute superflue nell’epoca di Wikipedia. Dipinti sul muro, in curiosa contemplazione, si trovano i murales di autori famosi come Toni Morrison o Italo Calvino, che scrutano dall’alto mentre i clienti passano al setaccio migliaia di titoli.

Per maggiori informazioni questo il sito web ufficiale.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...