Si chiama Bikesphere ed è la prima invenzione nata dal centro di sviluppo Trendy Drivers di Michelin, un dispositivo per la sicurezza dei ciclisti che potrebbe salvare, ogni anno, centinaia se non migliaia di vite sulle strade di tutto il mondo. Il raggio laser rosso mostra agli automobilisti la giusta distanza di sicurezza tra l’auto e il ciclista. Secondo Michelin, il 20% dei conducenti non rispettano questa distanza, e causano ogni anno più di 5,000 incidenti evitabili, alcuni dei quali purtroppo mortali.


Il funzionamento di Bikesphere è molto più complesso di quanto sembri. Quando un automobilista è in avvicinamento, il dispositivo attiva i raggi che mostrano la distanza di sicurezza che è necessario mantenere per garantire l’incolumità del ciclista. Il pilota avrà quindi un riferimento inconfondibile sull’asfalto da evitare, riuscendo con facilità ad identificare l’ingombro dell’uomo sulla bicicletta.

Durante il giorno, il Bikesphere diventa una luce di posizione sempre accesa, così come, durante la notte, normalmente funzionerà soltanto come luce, e solo in caso di avvicinamento di un veicolo attiverà le luci laser rosse.

Purtroppo per il momento il Bikepshere non è in vendita, ma la paternità del produttore di pneumatici francese fa ben sperare per una futura commercializzazione del gadget, che sarebbe certamente utilissimo in zone ad alto traffico urbano.

Nel video sottostante viene mostrato il funzionamento di Bikesphere:

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...