Avatar
Roberto Cocchis

Barese di nascita, napoletano di adozione, 54 anni tutti in giro per l'Italia inseguendo le occasioni di lavoro, oggi vivo in provincia di Caserta e insegno Scienze nei licei. Nel frattempo, ho avuto un figlio, raccolto una biblioteca di oltre 10.000 volumi e coltivato due passioni, per la musica e per la fotografia. Nei miei primi 40 anni ho letto molto e scritto poco, ma adesso sto scoprendo il gusto di scrivere. Fino ad oggi ho pubblicato un'antologia di racconti (“Il giardino sommerso”) e un romanzo (“A qualunque costo”), entrambi con Lettere Animate.

Federico del Prete: un Eroe a Testa Alta

In un articolo uscito su “Il Borghese” nel 1998, lo scrittore Marcello Veneziani si scagliava contro Bertolt Brecht, colpevole di aver coniato il celebre detto “Beato il popolo che non ha bisogno…

3 Febbraio 1959: il Giorno in cui morì la Musica

Nostalgia, nostalgia canaglia. Il ritornello di una canzonetta banale ma indimenticabile è perfetto per illustrare il nostro rapporto con la musica commerciale, sovente colonna sonora della nostra vita quotidiana. Perché abbiamo voglia…

Lo strano mistero dell’Adagio Albinoni-Giazotto

In mezzo ai non molti pezzi di musica classica che anche le persone incompetenti in materia riescono subito a riconoscere, un posto preminente è occupato dall’Adagio di Albinoni, una composizione che, prima…