Federico Babina, italiano trapiantato a Barcellona, si definisce un designer multitasking, perché ama lavorare usando diversi tipi di media, realizzando opere che spesso “ritraggono” artisti molto diversi e lontani fra loro. Architetto e illustratore, contamina le sue passioni, e realizza sorprendenti opere dove i vari soggetti (nazioni, archistar, musicisti, registi, capitali europee, scrittori) si trasformano in edifici e monumenti, in sostanza in forme architettoniche.

ARCHIWRITER di Federico Babina01Di lui avevamo già esplorato le illustrazioni nell’articolo “L’Architettura dei registi più famosi”, una serie che lo rese celebre a livello mondiale. In una dichiarazione di paio di anni fa, sintetizza in poche parole ciò che vuole esprimere con le sue opere: “Cerco di scovare l’architettura nei “luoghi sensibili”, mi piace molto farlo. Per quanto riguarda il mio concetto di arte, per me non è altro che una capacità di vedere e dare forma a sentimenti idee ed emozioni; alcune volte può essere frutto di una strategia razionale ed altre di un gesto istintivo, a volte la cerchiamo senza trovarla mentre altre ci visita di sorpresa.”

ARCHIWRITER di Federico Babina02ARCHIWRITER di Federico Babina04ARCHIWRITER è il suo lavoro più recente, una serie di 27 disegni dove l’illustratore ha interpretato lo stile letterario di famosissimi scrittori, trasformandolo in una struttura architettonica contaminata da parole, citazioni tratte da un testo dell’autore.

ARCHIWRITER di Federico Babina16

ARCHIWRITER di Federico Babina17 Ecco quindi un labirinto per Kafka, un autobus per Kerouac, un’astronave per Asimov, una spirale per Alighieri…

ARCHIWRITER di Federico Babina05

ARCHIWRITER di Federico Babina06“Immersi nella lettura di un libro ci sente come all’interno di un’architettura, uno spazio metafisico circondato dalle parole”, dice Babina a proposito del suo ultimo lavoro, dove l’individualità di ogni autore porta a risultati espressivi diversi, così che ciascuna illustrazione può essere: “fluttuante, volgare, itinerante, effimero, concentrico, labirintico, onirico, surrealista e futuristico.”

ARCHIWRITER di Federico Babina07

ARCHIWRITER di Federico Babina08Babina cita una frase di Ernest Hemingway, che probabilmente riassume il significato di ARCHIWRITER: “La prosa è architettura, non è decorazione d’interni.”

ARCHIWRITER di Federico Babina09

ARCHIWRITER di Federico Babina10

ARCHIWRITER di Federico Babina12

ARCHIWRITER di Federico Babina13

ARCHIWRITER di Federico Babina15

ARCHIWRITER di Federico Babina16

ARCHIWRITER di Federico Babina18

ARCHIWRITER di Federico Babina19

ARCHIWRITER di Federico Babina20

Annalisa Lo Monaco
Annalisa Lo Monaco

Lettrice compulsiva e blogger “per caso”: ho iniziato a scrivere di fatti che da sempre mi appassionano quasi per scommessa, per trasmettere una sana curiosità verso tempi, luoghi, persone e vicende lontane (e non) che possono avere molto da insegnare.