Lo stereotipo del pudico stile vittoriano, con donne e uomini imbacuccati sulla spiaggia, è qualcosa che è facile trovare nell’immaginario collettivo di molti di noi. Ombrellini per il sole, cappelli da signora o bombetta da uomo sono uno dei luoghi comuni più frequenti, ma decisamente lontano dalla verità dell’abbigliamento di quel periodo. In realtà i costumi erano sì assai più casti di quelli odierni, ma i bagnanti si divertivano comunque moltissimo in riva al mare. Una delle “stranezze” di quell’epoca, che non è famosa quanto dovrebbe, è la “Bathing Machine“, un carro su ruote che veniva trasportato sino a circa mezzo metro/un metro d’acqua e che consentiva alle donne di cambiarsi direttamente sopra l’acqua, indossando il costume e facendo il bagno lontano dagli sguardi indiscreti dei bagnanti della riva.

La selezione delle immagini seguenti mostra tre zone diverse: l’Inghilterra, la Francia e gli Stati Uniti.

Un complesso musicale sulla spiaggia di Margate, nel Kent, nel 1860:

Una cartolina mostra quattro donne in costume da bagno in posa sulla spiaggia di Coney Island – 1898:

Un grande gruppo di bagnanti uomini vicino a una passerella sull’oceano. Fotografia dagli Stati Uniti realizzata nel 1885 circa:

Tre ragazze sulla spiaggia all’inizio del ‘900:

Un uomo sta per tuffarsi nelle acque di Jersey, in Francia 1893:

Alcuni ragazzi e ragazze in costume da bagno sul bagnasciuga della spiaggia di Rockaway, a New York – 1897:

Una donna in costume da bagno con un istruttore di nuoto sulla spiaggia di Midland, Staten Island – 1898:

Tre bagnanti nel 1905:

Un uomo con due ragazzi, probabilmente padre e figli, nei pressi di Jamestown nell’ultimo decennio dell’800:

Una donna con un ombrellino da sole. Di tutta la galleria questa è l’unica fotografia a mostrare una protezione solare con il famosissimo “ombrellino”:

Alcuni bambini in riva al mare nel 1897:

Una fotografia del 1889 mostra un uomo che toglie la scarpa alla figlia:

Una cartolina da Coney Island, del 1897:

Una cartolina realizzata da Alfred Campbell del 1897 mostra una ragazza che cammina sul bagnasciuga di una spiaggia del New Jersey:

Alcuni bagnanti in un’area in spiaggia:

Una donna seduta su quelle che erano le “Bathing Machine”, dei carretti che consentivano alle donne di cambiarsi direttamente sopra l’acqua, senza l’imbarazzo e la perdita di onorabilità della spiaggia pubblica. La moda delle Bathing Machine andò svanendo all’inizio del ‘900:

Una foto di diversi bagnanti a Gironde, in Francia, nel 1900:

Una bagnante in costume nel 1890:

Il fotografo Theodor Horydczak immortala il figlio Fritzie e la figlia Norma in spiaggia:

Quattro ragazze su una Bathing Machine nel 1900 circa:

Una scena dalla spiaggia di Coney Island, all’inizio del ‘900:

Nel mentre, sul fronte orientale (in Giappone all’inizio del ‘900) i costumi erano già molto più liberi e moderni rispetto a quelli occidentali:

Due ragazze di fronte alle Bathing Machine all’inizio del ‘900:

Una serie di persone e Bathing Machine a bagno:

Due ragazze e un uomo sul bagnasciuga:

In questa stampa all’albume si vedono quattro bambini che giocano in riva al mare a Whitby, nello Yorkshire:

Due ragazze in costume si scattano una fotografia:

Bagnanti e Bathing Machine a Ostende:

Alcune ragazze e bambine sul bagnasciuga:

Due bambine in posa sulle rocce in riva al mare:

Una scena dalla spiaggia di Yarmouth:

Una cartolina del 1902 mostra due ragazze su una spiaggia francese:

Una bambina in primo piano e un gruppo di bambini sullo sfondo giocano a costruire castelli di sabbia:

Due ragazze in posa, inizio ‘900:

Alcune coppie a Great Yarmouth, in Inghilterra:

Una fotografia “romantica” del 1899 mostra una ragazza in spiaggia:

Una fotografia del 1891 mostra uno “Zoo ambulante” sulla spiaggia di Yarmouth, in Inghilterra:

Una fotografia del 1895 mostra una scena in spiaggia a Yarmouth:

Cartolina dal bagnasciuga di una spiaggia francese, fine ‘800:

Una ragazza esce da una Bathing Machine:

Alcuni bagnanti posano per una fotografia:

Sotto, un fotografo tedesco sulla spiaggia di Brighton, nel 1904:

Fotografia del 1913 in Francia. L’Età Vittoriana è già passata da un pezzo, ed è finita da poco quella Edoardiana, e la moda dei costumi è già molto più libera rispetto al passato:

Tutte le immagini sono di pubblico dominio.

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...