Molti di noi sono abituati a vedere le fotografie storiche in bianco e nero, a causa della diffusione delle pellicole monocromatiche durante i primi anni della tecnica fotografica. Le immagini a colori, però, furono quasi contestuali all’invenzione stessa della fotografia, e fu soltanto la difficoltà di realizzazione dei supporti in grado di riprendere le diverse cromie a cambiare durante il corso degli anni, rendendo via via più comune il diffondersi della fotografia a colori.

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 01

La tecnica maggiormente utilizzata durante i primi anni del ‘900 fu l’Autocromia, inventata, prodotta e venduta dai fratelli Lumière. Le lastre autocromatiche furono largamente utilizzate durante il periodo che va dal 1907 al 1935, fino all’invenzione dei rullini Kodachrome.

Parigi a colori

Il banchiere e intellettuale francese Albert Kahn decise, durante il 1909, di realizzare un archivio fotografico a colori su scala mondiale, una testimonianza che si è rivelata di fondamentale importanza per conoscere l’aspetto del mondo durante quel preciso momento storico. Di questa serie rimane famosissima la fotografia della donna sepolta viva nel deserto della Mongolia.

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 04

Finanziando personalmente una spedizione di quattro fotografi in 50 paesi del globo, furono realizzati migliaia di scatti, che ci raccontano le città dei quattro angoli del pianeta in un modo assai differente rispetto alle immagini che siamo soliti associare al periodo antecedente la prima guerra mondiale.

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 02

Una delle città che Kahn fece immortalare fu (ovviamente) Parigi, della quale rimangono numerosi scatti che raffigurano la Torre Eiffel, gli Champs-Élysées e il Moulin Rouge ma anche i sobborghi e le vie meno conosciute, mostrandoci una città che, oggi, non esiste più.

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 03

Le fotografie di Leon Gimpel, Stephane Passet, Georges Chevalier, e Auguste Leon risalgono al 1914, quindi hanno ormai un secolo, ed evidenziano come la capitale di Francia fosse assai più rurale e meno affollata di come appare oggi. Nel 1986 al banchiere fu dedicato un museo, il Musée Albert-Kahn, che raccoglie anche la collezione fotografica commissionata dal filantropo francese.

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 06

Parigi a Colori inizio ‘900 #6:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 05

Parigi a Colori inizio ‘900 #7:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 07

Parigi a Colori inizio ‘900 #8:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 11

Parigi a Colori inizio ‘900 #9:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 08

Parigi a Colori inizio ‘900 #10:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 10

Parigi a Colori inizio ‘900 #11:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 12

Parigi a Colori inizio ‘900 #12:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 13

Parigi a Colori inizio ‘900 #13:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 09

Parigi a Colori inizio ‘900 #14:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 14

Parigi a Colori inizio ‘900 #15:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 17

Parigi a Colori inizio ‘900 #16:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 15

Parigi a Colori inizio ‘900 #17:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 19

Parigi a Colori inizio ‘900 #18:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 16

Parigi a Colori inizio ‘900 #19:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 18

Parigi a Colori inizio ‘900 #20:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 20

Parigi a Colori inizio ‘900 #21:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 21

Parigi a Colori inizio ‘900 #22:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 28

Parigi a Colori inizio ‘900 #23:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 24

Parigi a Colori inizio ‘900 #24:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 23

Parigi a Colori inizio ‘900 #25:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 26

Parigi a Colori inizio ‘900 #26:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 22

Parigi a Colori inizio ‘900 #27:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 25

Parigi a Colori inizio ‘900 #28:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 29

Parigi a Colori inizio ‘900 #29:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 30

Parigi a Colori inizio ‘900 #30:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 27

Parigi a Colori inizio ‘900 #31:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 33

Parigi a Colori inizio ‘900 #32:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 31

Parigi a Colori inizio ‘900 #33:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 32

Parigi a Colori inizio ‘900 #34:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 35

Parigi a Colori inizio ‘900 #35:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 34

Parigi a Colori inizio ‘900 #36:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 36

Parigi a Colori inizio ‘900 #37:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 37

Parigi a Colori inizio ‘900 #38:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 38

Parigi a Colori inizio ‘900 #39:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 39

Parigi a Colori inizio ‘900 #40:

40 splendide fotografie a colori di Parigi dei primi del 900 40

Matteo Rubboli
Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...