34 Fatti e Curiosità del Signore degli Anelli che Probabilmente non Conosci

La trilogia del Signore degli Anelli ha fatto la storia della letteratura prima e della cinematografia poi, riuscendo a creare un mondo incantato in cui Elfi, Nani, Uomini e Hobbit si trovano protagonisti di lotte sanguinarie contro i malvagi che vogliono conquistare il dominio della Terra di Mezzo. La trilogia diretta da Peter Jackson è una realizzazione eccellente della trasposizione su pellicola di un libro, ben diversa dai rimaneggiamenti occorsi al film Lo Hobbit, e nella sua versione più estesa si può dire che le differenze con il libro non cambino di molto la percezione dello spettatore nel suo complesso (a parte la mancanza di un personaggio chiave ma poco cinematografico come Tom Bombadil). Queste sono 34 curiosità sul film che ogni appassionato è obbligato a conoscere!

1. Nicolas Cage rifiutò il ruolo di Aragorn a causa di “impegni familiari”.

2. Daniel Day-Lewis rifiutò lo stesso ruolo più volte.

3. La coreografa di lotta e scherma che lavorò a “Il Signore degli Anelli” ebbe lo stesso ruolo in Star Wars, e disse che Viggo Mortensen era “il migliore spadaccino che avesse mai allenato“.

4. Viggo Mortesen si ruppe un dito dando un calcio all’elmo di un orco quando nel film “Le due torri” raggiunge la località ai piedi della foresta degli Ent. L’urlo è stato tenuto nella versione finale del film, e si può sentire nel video sottostante:

5. Mortensen ha girato tutte le scene senza usare una controfigura, usando una vera spada d’acciaio durante le riprese, piuttosto che una in alluminio e gomma come il resto del cast.

6. Sean Connery fu inizialmente contattato per il ruolo di Gandalf, ma non aveva mai letto i libri e “non aveva compreso la sceneggiatura.”

7. A Connery furono offerti fino al 15% del totale degli incassi del film, che avrebbero significato circa 400 milioni di dollari (sarebbe stato l’attore più pagato per un singolo ruolo della storia).

8. Bret McKenzie, del duo comico Flight of the Conchords, ha interpretato un elfo senza nome in due dei film. I fan hanno nominato il suo personaggio Figwit, che significa “Frodo è grande…Chi è quello?”.

9. Sean Bean ha paura di viaggiare in elicottero, così decise di utilizzare un normale impianto di risalita e poi incamminarsi per chilometri verso il set del film “La Compagnia dell’Anello”.

10. J.R.R. Tolkien e CS Lewis (l’autore de “Le Cronache di Narnia) ebbero un movimentato rapporto di amicizia.

11. Tolkien scrisse tutte le 1.200 pagine de “Il Signore degli Anelli” con due dita.

12. La bambina che abbraccia Samwise Gamgee ne Il Ritorno del Re è interpretata da sua figlia nella vita reale, Alexandra.

13. La figlia di Peter Jackson ha più cammei in tutto il film, come ad esempio un giovane Hobbit, una rifugiata al Fosso di Helm e un bambino di Minas Tirith.

14. La figlia di Tolkien disse che la descrizione delle Paludi Morte è in realtà una descrizione dell’esperienza dello scrittore durante la prima guerra mondiale

15. Sulla lapide di Tolkien è incisa la scritta “Beren”, mentre su quella di sua moglie “Luthien”, come la storia d’amore di un uomo mortale con una immortale fanciulla elfica.

16. I giovani studenti dell’Università della California “Irvine” possono scegliere di vivere in un dormitorio di nome “Terra di Mezzo”, dove le sale sono chiamate come città o regioni tratte da Il Signore degli Anelli.

17. John Rhys-Davies, l’attore che interpreta Gimli, dona la voce a Man Ray in Spongebob Squarepants.

18. Merry era originariamente chiamato “Marmaduke Brandybuck,” ma per fortuna Tolkien gli cambiò nome.

19. Ne “La Compagnia dell’Anello”, quando Gandalf parla di fronte al Balrog, Ian McKellen recitava di fronte ad una pallina da ping pong.

20. Le montagne su Titano, la luna di Saturno, sono chiamate con diversi nomi tratti dall’opera di Tolkien.

21. Negli anni ’60, i Beatles volevano fare un adattamento cinematografico de Il Signore degli Anelli, con Stanley Kubrick come regista, ma Tolkien stroncò il progetto. Paul McCartney avrebbe interpretato Frodo, Ringo Starr sarebbe stato Sam, e George Harrison avrebbe interpretato Gandalf.

22. Christopher Lee, l’attore ormai scomparso che interpreta Saruman, ha registrato e pubblicato diversi album di musica metal, compreso un album di Natale.

23. E’ anche l’unico membro del cast ad aver conosciuto Tolkien, quando lo incontrò per caso in un bar di Oxford.

24. Tolkien riteneva Sam l'”eroe” della storia (aspetto che risulta evidente ai più smaliziati).

25. La regina di Danimarca illustrò l’edizione danese de Il Signore degli Anelli con lo pseudonimo di Ingahild Grathmer.

Regina DAnimarca

26. Durante le riprese di una scena di lotta, Viggo Mortensen si scheggiò un dente, andò dal dentista durante la pausa pranzo, e ricominciò le riprese il giorno stesso.

27. Gli strilli dei Nazgul sono stati realizzati dai tecnici del suono strisciando bicchieri di plastica insieme.

28. Ian McKellen e Elijah Wood non hanno mai girato una scena insieme da soli.

29. Se si fosse svolta tutta la cotta di maglia del leggendario metallo Mithril, si sarebbe raggiunta una lunghezza di circa 10 chilometri.

30. Andy Serkis ha dichiarato di basare la disperazione e la cupidigia di Gollum sulle esperienze degli eroinomani.

31. La battaglia al Fosso di Helm fu girata in ben quattro mesi, tutta durante la notte.

32. Tolkien vendette i diritti cinematografici de Il Signore degli Anelli nel 1969 per 10.000 sterline, circa 12.000 euro (non rivalutati, ovviamente).

33. Furono creati circa 18.000 costumi per la trilogia del film, e tra i 30 e i 40 per ogni singolo attore principale dei film.

34. Il ritorno del re detiene il record per il più alto numero di corpi umani viventi in un film, con un numero di 836 persone presenti in una singola scena (non compresi gli animali).

Matteo Rubboli

Sono un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porto la cravatta o capi firmati, e tengo i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa mia, mi hanno disegnato così...